Il debutto della nuova BMW Serie 7 si avvicina. Il prossimo 20 aprile la Casa dell'Elica svelerà la sua nuova ammiraglia, per la prima volta anche in versione 100% elettrica i7. Le novità tecnologiche attese sono molte e anche il design si preannuncia una svolta per il nuovo family feeling BMW.

Le auto "grandi" della Casa dell'Elica di Monaco, infatti, saranno dotate di un nuovo frontale con fari su due livelli. Qualcosa di simile a quanto già visto sul restyling del maxi SUV X7, presentato proprio poco fa.

Nuovo family feeling

Con luci diurne sul livello superiore e con abbaglianti e anabbaglianti sul livello inferiore, non dovrebbero mancare nuove tecnologie di illuminazione, come i fari a matrice di LED con una nuova generazione di abbaglianti laser ancora più potenti. Tecnologia quest'ultima introdotta alcuni anni fa sulla precedente generazione di Serie 7 e finora attivabile soltanto su alcuni tratti autostradali predefiniti a velocità molto elevate.

BMW X7 (2022)
Nuova BMW Serie 7, le prime foto spia degli interni
Nuova BMW Serie 7, le prime foto spia degli interni

Ma le innovazioni per quanto riguarda lo stile non dovrebbero fermarsi al design esterno, a bordo dovremmo trovare il nuovo iDrive 8 (che però non è ancora chiaro se sarà provvisto o sprovvisto dello storico rotore centrale).

Le novità dovrebbero riguardare anche il confort per i passeggeri posteriori che dovrebbero poter godere di uno schermo da 31 pollici per il sistema di infotainment (optional) e di nuovi sedili regolabili elettricamente. 

Ibrida e elettrica

Sotto il cofano della prossima generazione dell'ammiraglia bavarese dovrebbero trovare posto sia motori 6 cilindri in linea benzina e diesel sia V8. Partendo proprio del 6L benzina, dovrebbe trattarsi dell'ormai collaudato B58, dotato di ibridizzazione leggera, che dovrebbe equipaggiare la versioni 735i e 740i, rispettivamente con 275 CV e 375 CV.

Parlando poi di V8 benzina, dovrebbe trattarsi anche in questo caso dell'ormai storico N63, recentemente montato anche sotto la nuova Range Rover, che dovrebbe equipaggiare le versioni 750i e 760i rispettivamente da 545 CV e 635 CV.

Le due vere grandi novità a livello motoristico dovrebbero però essere le seguenti. Prima di tutto, non è ancora chiaro quando, dovrebbe debuttare al fianco delle versioni termiche la nuova i7, la versione 100% elettrica dell'ammiraglia che dovrebbe essere equipaggiata con i powertrain già collaudati del SUV iX, quindi con batterie da 77 kWh o 112 kWh per un massimo di 523 CV e un'autonomia ipotizzata di almeno 600 km.

La prova in anteprima della BMW Serie 7
La prova in anteprima della BMW Serie 7
La prova in anteprima della BMW Serie 7

In un secondo momento dovrebbe arrivare nel listino della Serie 7 anche una nuova versione con motore a gasolio che, secondo indiscrezioni vicine alla Casa ma non ufficiali, non dovrebbe essere dotata del già presente 6 cilindri in linea modulare B57 ma bensì di un propulsore completamente nuovo, forse l'ultimo con il carburante pesante per la Casa dell'Elica.

I clienti, infine, dovrebbero poter scegliere tra la trazione posteriore e l'integrale xDrive, con possibilità di avere optional anche un nuovo sistema di ruote posteriori sterzanti per rendere l'auto più maneggevole negli ambienti cittadini.

Tecnologica

Tanta dovrebbe poi essere anche la tecnologia introdotta con questa nuova generazione di BMW Serie 7, come da tradizione.

Nel lontano 2001 la generazione E63 disegnata da Chris Bangle portò al debutto la primissima versione di BMW iDrive. La nuova e ottava generazione del sistema di infotainment, tra i più pratici e funzionali al mondo, dovrebbe perdere il classico rotore centrale, in luogo di comandi vocali ancora più precisi e uno schermo touch screen ad altissima precisione.

L'inedita architettura progettuale dovrebbe lasciare spazio anche a innovativi moduli 5G, per permettere all'ammiraglia, in un futuro non troppo lontano, di comunicare con la strada e con gli altri veicoli tramite la tecnologia Car2x.

BMW iDrive 8
BMW iDrive 8

Nuovi dovrebbero poi essere anche i sistemi ADAS, con cruise control adattivo e sistema di mantenimento corsia ancora più precisi e puntuali degli attuali e in grado di sorpassare automaticamente in autostrada e di permettere la guida senza mani dove possibile (per il momento solo su alcune autostrade del Nord America e presto in Germania).

La versione elettrica i7 dovrebbe poi essere dotata anche di una nuova griglia frontale chiusa con profilo illuminato, simile a quella già vista sul concept XM, dal quale dovrebbe riprendere anche parte del design per quanto riguarda il frontale.

Il debutto della nuova generazione di Serie 7, lo ricordiamo, è previsto per il 20 aprile all'ora di pranzo, non resta quindi che attendere il debutto ufficiale.

Fotogallery: La prova in anteprima della prossima BMW Serie 7