L’auto del futuro avrà piattaforme del futuro. Stellantis unisce le forze con Qualcomm Technologies proprio per arrivare a proporre sulle proprie auto sistemi software-oriented in grado di offrire servizi digitali di ultima generazione.

Stellantis, nello specifico, adotterà il digital chassis Snapdragon della società britannica su tutti i 14 marchi di cui è proprietaria a partire da Maserati, che lo proporrà per prima sulle proprie auto. Il sistema Snapdragon si basa su una tecnologia progettata per veicoli intelligenti, connessi e altamente personalizzabili.

Il nuovo cervello dell’STLA SmartCockpit

Più nel dettaglio, la piattaforma Snapdragon sarà utilizzata per la creazione di sistemi di infotainment evoluti come l’STLA SmartCockpit, che è nato dalla collaborazione di Stellantis con Amazon e Foxconn.

Attraverso le tecnologie di Qualcomm Technologies, le vetture del gruppo sfrutteranno tutto il potenziale delle moderne interfacce dal punto di vista della grafica, dei controlli vocali e dei servizi digitali. La piattaforma Snapdragon servirà anche a portare l’intelligenza artificiale dell’STLA Brain a un livello superiore e a definire un’esperienza sempre più personalizzata per gli utenti, assecondando le loro abitudini e le loro preferenze.

Foto - Stellantis Piano Strategico lungo termine

Piattaforme sempre più "intelligenti"

Carlos Tavares, ceo di Stellantis, pensa che questa collaborazione "consentirà di integrare verticalmente alcuni elementi chiave delle nuove piattaforme e accorciare l’intera filiera elettronica”.

"Creando piattaforme automotive aperte, scalabili e globali, che comprendano semiconduttori, sistemi, software, servizi, offriamo a Stellantis tutte le potenzialità, oltre a un più ampio ecosistema automotive, per guidare la trasformazione verso l’era digitale delle automobili", dice Cristiano Amon, presidente e ceo di Qualcomm.

Fotogallery: Stellantis Piano Strategico lungo termine