La Cina è come un mondo a parte. Culturalmente, politicamente ed economicamente parlando questo Paese è molto diverso da quello che siamo abituati a vedere in Occidente. È anche il caso nel settore automobilistico, dove un mercato gigante accoglie una grande quantità di marchi e modelli che non sono disponibili nel resto del mondo.

Grazie alla forte domanda locale, le Case si sono per lo più concentrate sul mercato interno, ma prima o poi espanderanno la loro attività a livello globale. Quelli che seguono sono i nove più grandi produttori di auto cinesi in termini di volume.

Case auto: le nove big cinesi alla conquista del mondo

9 - GAC Group, Guangzhou Automobile Group

Nel 2021, questa Casa ha venduto 450.000 unità dei propri marchi che includono GAC, Trumpchi e Aion. Sono fondamentalmente SUV di tutti i tipi, più alcune berline e interessanti veicoli elettrici.

Inoltre, produce automobili nell'ambito di joint-venture con Mitsubishi, Toyota, Honda e con quella che si chiamava FCA, ora confluita in Stellantis. Al momento, l'espansione globale di GAC non è ancora arrivata in Europa o negli Stati Uniti, ma il gruppo sta investendo in modo massiccio con Toyota per realizzare auto elettriche più competitive.

8 - BYD, Build Your Dreams

È stata fondata nel 2003 quando BYD Company ha acquistato Qinchuan Automobile. L'anno scorso è stata in grado di vendere 740.000 auto all'interno di una gamma articolata che include la serie Dynasty, tra cui l'accattivante SUV di medie dimensioni BYD Tang e la moderna berlina plug-in/elettrica BYD Han. C'è anche la famiglia Ocean con la Dolfin, la Seal e molti altri modelli a venire. BYD vende già i  SUV Tang in alcuni mercati europei e ha presenze in Medio Oriente e Sud America.

7 - Dongfeng

Dongfeng è un costruttore enorme in termini di marchi: Venucia, Fengdu, Aeolus, Forthing, Voyah, e, naturalmente, Dongfeng. Produce anche automobili per Honda, Nissan, Kia e Peugeot-Citroën. Nel 2021 questo gruppo ha venduto 762.000 unità delle proprie auto a marchio (escluse le JV), in crescita del 13% rispetto al 2020 e del 23% rispetto al 2019.

Dongfenga commercializza alcune di queste auto in Europa (Seres 3, Dongfeng 580 e F5), ma la sua più grande forza nei mercati globali risiede nei segmenti dei veicoli commerciali leggeri.

6 - FAW, prima fabbrica di automobili

È stata fondata nel 1953 ed è uno dei produttori chiave in Cina a causa dei suoi forti legami con i funzionari statali cinesi. L'anno scorso ha venduto 810.000 veicoli dei propri brand, che includono camion Jiefang, auto tradizionali Bestune e auto di lusso Hongqi.

Quest'ultimo marchio produce la Hongqi L5, l'auto di stato ufficiale della Cina. FAW ha joint venture con Toyota, General Motors e Volkswagen Group. Hongqi è presente in Europa con il lussuoso SUV E-HS9 in Norvegia.

5 - Chery Automobile

Chery è un marchio relativamente nuovo, fondato nel 1997. I suoi prodotti principali sono autovetture, SUV e veicoli commerciali. Ha iniziato a esportare le sue auto nel 2001, ma ha ancora una presenza molto limitata nei mercati sviluppati. Tuttavia, ha impianti di produzione anche in Brasile ed Egitto. L'anno scorso, Chery ha venduto 962.000 unità dei propri marchi che includono l'omonimo, Exeed, Karry e Jetour. La maggior parte delle auto assemblate da DR Automobiles in Italias è di origine Chery.

4 - SAIC Motor, Shanghai Automotive Industry Corporation

È l'attuale proprietaria di MG, Morris Garages e altri marchi come Roewe, Maxus e Feifan. Nel 2021, SAIC ha venduto 1,11 milioni di auto in tutto il mondo, escludendo le vendite delle vetture realizzate nell'ambito della JV con GM-Wuling (che produce la Wuling Hongguang Mini EV, l'EV più venduta in Cina), Volkswagen, General Motors e Iveco.

Attraverso il marchio MG, questo produttore è stato il secondo più grande cinese per vendite in Europa nel 2021 registrando 53.100 unità, pari a più dell'80% di tutte le marche cinesi commercializzate nel Vecchio Continente, esclusa Geely.

3 - Great Wall Motors

Questa società privata è conosciuta principalmente per i suoi SUV. Produce veicoli con propri marchi come Haval, il più grande marchio cinese di SUV, Wey, Tank, ORA e Great Wall. Sebbene la maggior parte degli 1,28 milioni di auto commercializzati nel 2021 siano stati venduti in Cina, ha iniziato a esplorare il mercato europeo attraverso il marchio ORA e le sue piccole auto dal design retrò. Haval è presente anche in mercati in via di sviluppo come il Sud America e il Medio Oriente. 

2 - Gruppo Geely

È probabilmente l'OEM cinese più globale grazie alla sua quota di controllo in Volvo Cars e alla forte spinta di alcuni dei suoi marchi al di fuori della Cina. Con 2,03 milioni di unità, questo conglomerato ha iniziato a produrre auto nel 1997 attraverso il marchio Geely.

Anni dopo, ha acquistato marchi stranieri come la svedese Volvo, la malese Proton e la britannica Lotus. Geely ha anche lanciato nuovi marchi come Lynk & Co, presente in Europa con grande successo nei Paesi Bassi e in Italia, Polestar, Zeekr e Geometry.

1 - Changan Automobile

Con sede a Chongqing, nel sud-ovest della Cina, è stato il primo produttore di veicoli del Paese nel 2021 con 2,3 milioni di unità, escludendo le JV. Il volume è aumentato del 15% rispetto al 2020 e del 31% rispetto al 2019. Changan produce veicoli con il marchio Changan (il secondo marchio cinese più popolare in Cina nel 2021), Oshan e Kaicene. Attualmente, ha anche JV con Ford e Mazda. L'anno scorso, Changan ha venduto più automobili di altre aziende come Mazda e Tata Group.

Case auto: le nove big cinesi alla conquista del mondo

L'autore dell'articolo, Felipe Munoz, è Automotive Industry Specialist di JATO Dynamics.