Anche Milano avrà i suoi incentivi auto, dedicati a tutti i cittadini residenti all'interno del Comune. La giunta guidata dal sindaco Beppe Sala ha infatti approvato sussidi per l'acquisto di auto definite "a basso impatto ambientale", stanziando un fondo di 5 milioni di euro, così suddivisi: 3 milioni dedicati ai privati cittadini e 2 alle imprese.

Un fondo superiore a quello del 2021, quando in totale i milioni furono 3, destinato probabilmente a terminare in pochi giorni, che ancora non si sa (anche se è probabile) se potrà aggiungersi agli incentivi statali. Vediamo ora come funzionano.

Incentivi modulari

Nel comunicato pubblicato sul sito ufficiale si legge che per beneficiare degli incentivi bisognerà acquistare un veicolo "ad alimentazione elettrica, ibrida o a benzina", con prezzo non superiore ai 45.000 euro e rottamarne uno vecchio. Così facendo si potrà avere diritto al contributo comunale, del quale però non sono ancora state pubblicate le tabelle.

Si sa solo che gli incentivi del Comune di Milano saranno calcolati in base all'ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) con l'importo del contributo maggiorato per i redditi più bassi:

  • Per ISEE fino ai 12.000 euro maggiorato del 30%
  • Per ISEE tra 12.000 e 15.000 euro maggiorato del 25%
  • Per ISEE tra i 15.000 e i 20.000 maggiorato del 20%

Il testo fa un esempio: per l'acquisto di un'auto con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km (quindi un'auto elettrica) il Comune mette a disposizione 9.000 euro per ISEE superiore ai 20.000 euro, che diventano 12.480 per chi ha un ISEE inferiore ai 12.000 euro.

Contributi che sembrano replicare quelli del 2021, che erano così strutturati

Tipologia auto nuova Importo del contributo Importo massimo del contributo
Elettrica Contributo pari al 60% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) 9.600 euro
Ibrida
(Benzina/Elettrico e Diesel/Elettrico)
Contributo pari al 60% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) 6.000 euro
Metano e Benzina/Metano Contributo pari al 50% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) 5.000 euro
GPL e Benzina/GPL Contributo pari al 50% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) 5.000 euro
Benzina Euro 6 Contributo pari al 50% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) 4.000 euro

Anche le moto elettriche rientrano nel giro, con contributo pari al 60% del prezzo totale e non superiori ai 3.000 euro.

Gli incentivi auto del Comune di Milano saranno attivi fino a esaurimento fondi e non oltre il 31 dicembre 2022, con valore retroattivo per veicoli acquistati dal primo gennaio 2022.

Considerando questo elemento con i 3 milioni messi a disposizione, significa che gli incentivi auto meneghini potrebbero terminare prima ancora di essere varati ufficialmente. 

Aiuto per chi aspetta

Per chi fosse alle prese con lunghe attese per l'auto nuova acquistata il Comune di Milano ha poi deciso di modifica le regole per l'ingresso in Area B e in Area C, posticipando l'orari di accesso per i possessori di veicoli omologati Euro 5 diesel "che hanno già provveduto (o provvederanno entro il prossimo 15 settembre) ad acquistare un veicolo non inquinante".

Una misura valida fino alla consegna del nuovo veicolo e comunque non oltre il 30 settembre 2023.