"Squadra che vince non si cambia", "Splendida", "Spettacolare, "Una sana evoluzione di linee, "Era e sarà sempre la coupé più bella del mondo". Questi sono solo alcuni dei commenti apparsi sui social alla presentazione della nuova Maserati GranTurismo, la seconda generazione della coupé che porta avanti la tradizione iniziata nel 2007 con la sportiva due porte firmata Pininfarina.

Altri utenti degli stessi social media mettono invece in risalto alcuni aspetti più controversi di questo debutto, come ad esempio il fatto che la nuova GranTurismo abbia un design troppo conservativo e simile alla prima generazione o che al posto del motore V8 aspirato di origini Ferrari e dal suono strepitoso ci sia ora il V6 biturbo Nettuno o i tre motori elettrici della GranTurismo Folgore.

Pur senza entrare nel merito della discussione, abbiamo deciso quindi di mettere a confronto la nuova Maserati GranTurismo 2022 con il modello precedente, uscito di produzione a fine 2019. Dati, potenze e misure alla mano vi guidiamo quindi nel nostro parallelo "nuova contro vecchia" per capire meglio i perché di un'evoluzione che ha portato al ritorno di un vero mito italiano tra le auto sportive.

Da Pininfarina a oggi

Partiamo proprio dallo stile che a un primo sguardo appare proprio come un'evoluzione (e non una rivoluzione) rispetto a quello della prima Granturismo del 2007. Quella che all'epoca era stata definita da Andrea Pininfarina come "l’opportunità di trasformare un sogno in realtà" aveva dato vita a una coupé iconica e nel più puro spirito delle GT italiane (tratteggiata dal designer Jason Castriota), con il lungo cofano dominato dalla calandra bassa e ovale con al centro il classico Tridente.

Maserati GranTurismo (2007)
Maserati GranTurismo (2023)

L'aggiunta di abitacolo arretrato per quattro persone e della corta coda hanno rappresentato al meglio i tratti formali della moderna GT italiana, stilemi che sono stati ripresi fedelmente dalla nuova GranTurismo al debutto nel 2023. Klaus Busse e la sua squadra di designer hanno infatti scelto la strada della continuità col passato, ma apportando una serie di novità non da poco sulla nuova GranTurismo.

Come si può notare dalle foto e anche dai nostri video, la Maserati GranTurismo 2023 presenta un frontale rinnovato che ha nel cosiddetto "cofango" anteriore a conchiglia la sua novità principale. In questo modo i passaruota hanno più libertà di espressione stilistica, con forme continue fino ai fianchi e rotondità ancora più sinuose che si sposano con i fari verticali full LED.

Maserati GranTurismo (2017)
Maserati GranTurismo (2023)

Una linea inconfondibile

Vista di fianco la nuova Maserati appare ancora più arrotondata e grintosa, con i parafanghi posteriori rigonfi e il piccolo alettone sul bagagliaio della versione Trofeo. Anche il tetto è stato disegnato per poter accogliere due passeggeri adulti nei sedili posteriori e per questo è presente il massiccio montante di coda con logo del Tridente che risulta comunque più snello.

Maserati GranTurismo (2017)
Maserati GranTurismo (2023)

 

Alfieri addio

Come fanno notare alcuni lettori e appassionati del marchio modenese, la nuova GranTurismo ha messo la parola fine sul progetto Maserati Alfieri, la concept del 2014 nata nell'era Marchionne che doveva diventare la supercar di oggi.

Maserati Alfieri Concept

Maserati Alfieri Concept

Evidentemente la Casa del Tridente ha preferito seguire la strada della continuità stilistica piuttosto che quella della rottura con la tradizione, visto anche il successo ottenuto dalla prima Granturismo in quindici odici anni di carriera.

Misure simili, piattaforma nuova

Un semplice confronto delle dimensioni esterne ci conferma che le misure sono cambiate poco tra la prima e la seconda generazione della GranTurismo, con una lunghezza cresciuta di appena 8 cm (4,96 metri oggi) e un passo invece accorciato di 2 cm (2,92 metri).

Maserati GranTurismo (2017)
Maserati GranTurismo (2023)

In larghezza la nuova coupé è cresciuta di ben 11 cm, ma solo di 4 cm se paragonata alla GranTurismo MC che ha chiuso nel 2019 la carriera della precedente sportiva modenese. Grazie alla nuova architettura modulare, che sostituisce la precedente M139 condivisa con la Quattroporte, fatta in alluminio (65%), acciaio alto performante e magnesio, il peso è sceso di ben 85 kg rispetto rispetto al modello di esordio del 2007.

  Maserati GranTurismo 2007 Maserati GranTurismo Trofeo 2023
Lunghezza 4,88 m 4,96 m
Passo 2,94 m 2,92 m
Larghezza 1,84 m 1,95 m
Altezza 1,35 m 1,35 m
Peso a vuoto 1.880 kg 1.795 kg

Arriviamo infine al tema motori, un aspetto fondamentale per ogni auto sportiva italiana e ancor più per la Maserati GranTurismo. L'abbandono del motore V8 aspirato, rimpianto da molti fan e clienti della Casa del Tridente, è compensato dalla presenza sotto il cofano anteriore e in posizione ribassata del V6 biturbo Nettuno di 3 litri e 550 CV nella versione Trofeo, con coppa a umido e disattivazione cilindri. Il tutto condito dal cambio automatico ZF 8HP75 Gen2 a otto marce e dalla trazione integrale (la precedente era solo posteriore) con trazione che può essere ripartita in modalità 50-50% o 100% al retrotreno.

Maserati GranTurismo (2007)

Maserati GranTurismo (2007)

Maserati GranTurismo (2023)

Maserati GranTurismo (2023)

Parliamo quindi di una motorizzazione moderna, sofisticata e potente che utilizza tecnologie derivate dalla Formula 1, capace di spingere la nuova GranTurismo fino a 320 km/h e di farle raggiungere i 100 km/h da fermo in 3,5 secondi. Sono numeri da primato per un V6, ma per molti la mancanza del suono poderoso del precedente V8 è una sorta di arretramento sul fronte del fascino complessivo.

Chi invece cerca prestazioni ancora più estreme si può rivolgere alla Maserati GranTurismo Folgore, la versione elettrica con tre motori e 760 CV scaricati a terra dalle quattro ruote motrici. La velocità massima della Folgore è sempre di 320 km/h, mentre il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è di appena 2,7 secondi.

Maserati GranTurismo Folgore

Maserati GranTurismo Folgore

Qui sotto trovate un confronto a livello di motori e prestazioni tra le nuove coupé Maserati, la prima Granturismo del 2007 e la più potente e veloce delle GranTurismo prima serie, la MC Stradale del 2017.

  Maserati GranTurismo (2007) Maserati GranTurismo MC Stradale (2017) Maserati GranTurismo Trofeo (2023) Maserati GranTurismo Folgore (2023)
Motore 4.2 V8 aspirato 4.7 V8 aspirato 3.0 V6 biturbo Tre elettrici
Potenza 405 CV 460 CV 550 CV 761 CV (829 CV col boost)
Coppia 460 Nm 520 Nm 650 Nm 1.350 Nm
Cambio Automatico 6 marce Automatico sequenziale 6 marce Automatico 8 marce -
Trazione Posteriore Posteriore Integrale Integrale (con torque vectoring)
Velocità massima 290 km/h 303 km/h 320 km/h 320 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 5,2 secondi 5,1 secondi 3,5 secondi 2,7 secondi

Insomma, potenza, prestazioni e piacere di guida promesso sono su un altro livello rispetto alla vecchia GranTurismo, ma qualcuno potrà sempre lamentarsi della sparizione del V8 e della sua voce inconfondibile che suscitava sempre emozioni forti.

Interni da scoprire

Gli interni non sono stati ancora svelati, ma certamente sulla nuova generazione di GranTurismo c'è una plancia decisamente più moderna che ricalca le soluzioni di infotainment, volante, strumentazione e comandi viste sulla Grecale.

Nuova Maserati Granturismo, le foto spia degli interni

Nuova Maserati GranTurismo, le foto spia degli interni

A darcene conferma ci sono le foto spia dell'abitacolo che mostrano la sparizione della leva del cambio automatico, sostituita dai pulsanti in plancia per la selezione delle marce, proprio come sulla Grecale.

 

Fotogallery: Maserati GranTurismo