Dicono che sarà "More Abarth than Ever". Forse perché sarà il modello più potente mai prodotto dallo Scorpione. O chi lo sa. Quello che sappiamo è sulla carta di identità ci sarà scritto Abarth 500 elettrica. E che debutterà in anteprima mondiale il 22 novembre.

Una prima assoluta per il brand sportivo di Stellantis, basato sulla Fiat 500 elettrica ma con tanta (ma tanta quanta?) potenza in più. Il teaser non aiuta in alcun modo a definire le specifiche tecniche della piccola emissioni zero. Ma le premesse non lasciano spazio a dubbi.

Quota 200 CV?

Già perché la Abarth più Abarth di sempre potrebbe superare i 190 CV della 695 biposto, attualmente la Abarth di serie più potente mai costruita. Merito del 1.4 turbo benzina 4 cilindri debitamente "pompato", destinato però a essere superato da un piccolo elettrico che - come si sospetta - sarà accoppiato all'asse anteriore.

Foto spia Abarth 500 EV 2023

Il muletto della Abarth 500 elettrica

Derivando dalla Fiat 500 elettrica la Abarth 500 a batterie dovrebbe riprenderne lo stile, come testimoniato anche dalle recenti foto spia, con classica caratterizzazione estetica improntata alla sportività e fatta - tra le altre cose - da un alettone posteriore ben più grosso e assetto ribassato. Assetto che dovrebbe essere irrigidito, a garantire un feeling di guida più aggressivo.

Intanto la Casa ha pubblicato un primo video teaser che mostra il cerchio anteriore della piccola elettrica, con lo scorpione - in verde (come la carrozzeria) e reso dall'unione di numerose linee orizzontali - in bella vista. Si notano anche gli pneumatici con spalla ben ribassata.

 

Non solo l'elettrica

Assieme al debutto della 500 in salsa elettrica il 22 novembre Abarth presenterà altre importanti novità, tra i quali potrebbe rientrare anche il nuovo logo, probabilmente ridisegnato a sottolineare il futuro emissioni zero dello Scorpione.

La rivoluzione meccanica potrebbe essere anche accompagnata dall'introduzione di modelli dedicati, non derivati quindi da controparti Fiat. Come successo a Cupra, nata come controparte sportiva di Seat a dare più potenza a Leon e Ateca e poi diventata 100% indipendente con la Formentor.

Fotogallery: Il prototipo della Abarth 500 elettrica