L'estensione degli incentivi per le auto ibride plug-in ed elettriche alle società di noleggio, operativa dal 2 novembre scorso, inizia già a dare i primi risultati positivi. A segnalarlo è l'Aniasa, l’associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, che in una sua analisi cita il crescente interesse dei privati verso il noleggio a lungo termine.

I clienti privati, con o senza partita Iva, che nei primi dieci mesi del 2022 hanno scelto di passare dalla proprietà dell'auto all'uso dell'auto con lo strumento del noleggio a lungo termine sono 170.000, ovvero il 30% in più rispetto allo scorso anno. La crescita rispetto al 2020 è ancora più marcata (+260%) se il confronto viene fatto col periodo gennaio-ottobre 2020, quando erano 65.000 i contraenti privati che utilizzavano il noleggio.

Come fa notare Aniasa, in queste ultime settimane c'è stata un'ulteriore spinta verso il trend del noleggio auto ai privati grazie alla scelta del Governo di estendere gli incentivi anche al noleggio di vetture elettriche e ibride plug-in. Da gennaio a ottobre, quindi ancor prima degli incentivi, le auto elettrificate avevano già raggiunto una quota del 35% nel canale del noleggio.

Incentivi da 1.000 a 2.500 euro per il noleggio

Ricordiamo che fino al 31 dicembre 2022 le società di noleggio possono acquistare auto con emissioni di CO2 fino a 60 g/km, tipicamente elettriche, a idrogeno e ibride plug-in, con incentivi ridotti del 50% rispetto a quelli destinati all'acquisto dei privati.

Lo sconto è infatti pari a 2.500 euro per l'acquisto di auto con emissioni di CO2 comprese nella fascia 0-20 g/km (tipicamente elettriche e fuel cell) e contestuale rottamazione, cifra che scende a 1.500 euro senza rottamazione. Per queste il prezzo di listino massimo (compresi gli optional e Iva esclusa) deve essere non superiore a 35.000 euro.

Aniasa - Associazione Nazionale Industria dell'Autonoleggio della Sharing mobility e dell’Automotive Digital

Auto elettrica in ricarica

Per le auto con emissioni di CO2 nella fascia 21-60 g/km, ovvero le ibride plug-in, l'Ecobonus per le società di noleggio è di 2.000 euro con rottamazione e 1.000 euro senza rottamazione. In questo caso il prezzo di listino non deve superare, con optional e senza Iva, i 45.000 euro.

Incentivi auto a noleggio al 100%, la richiesta di Aniasa

Alberto Viano, presidente di Aniasa, commenta così i risultati dell'analisi e lancia la sua proposta al Governo:

"La penetrazione del noleggio a lungo termine presso i privati rappresenta uno dei mega trend della mobilità a livello internazionale, con il graduale passaggio dalla proprietà all’uso dell’auto. Oggi una spinta alla scelta di questa formula arriva anche dall’avvento dell’elettrico. Il noleggio consente di sposare questa alimentazione, venendo sollevati dalle incognite relative al passaggio tecnologico, alla manutenzione del veicolo e infine alla sua rivendita, attraverso un più sostenibile canone mensile che evita di investire ingenti somme (non a tutti accessibili) al momento dell’acquisto. Il noleggio costituisce lo strumento più diretto ed economicamente sostenibile per la transizione ecologica del nostro parco circolante.

Alberto Viano, presidente Aniasa

Alberto Viano, presidente Aniasa

Una nuova spinta alla crescita sta arrivando dagli incentivi stanziati dal Governo anche per i privati che scelgono di noleggiare vetture a basso impatto ambientale. Per imprimere un’ulteriore accelerazione alla diffusione di queste alimentazioni chiediamo al Governo di portare l’attuale misura degli incentivi dal 50% al 100%, riequilibrando la situazione rispetto alla proprietà ed al leasing."

Fotogallery: Foto - Aniasa