La ciliegina sulla torta per i 50 anni della divisione M è la BMW 3.0 CSL. La bavarese più esclusiva di sempre è un omaggio alla storia del marchio e, in particolare, all’omonima auto che dominò il panorama del motorsport europeo negli anni ’70 e che fu guidata da alcune leggende come Chris Amon e Niki Lauda.

Pensata per emozionare tanto in pista quanto su strada, la 3.0 CSL sarà prodotta in appena 50 esemplari, tutti realizzati a mano con una maniacale attenzione ai dettagli.

Tributo alla storia

Pur basandosi su una M4, la 3.0 CSL è stata completamente stravolta per ispirarsi in modo fedele all’acronimo “Coupé, Sport, Lightweight”. Partendo proprio da quest’ultimo aspetto, la BMW pesa 1.270 kg (contro i 1.625 kg della M4 CSL) grazie all’utilizzo di alluminio per portiere, cofano e baule e materiali leggeri per tetto, pannelli laterali e bagagliaio.

A contribuire alla “dieta” della CSL ci hanno pensato anche i sedili con intelaiatura in fibra di carbonio e la rimozione di numerosi pannelli fonoassorbenti. Addirittura, i sedili non hanno i controlli elettrici, con l’inclinazione e l’altezza che possono essere regolati solo manualmente recandosi in officina.

BMW 3.0 CSL (2023)

Verniciatura e stile sono un chiaro riferimento all'originale 3.0 CSL

BMW 3.0 CSL (2023)

Gli speciali pneumatici Michelin sono stati sviluppati ad hoc e hanno il numero "50" sulla spalla

BMW 3.0 CSL (2023)

La BMW 3.0 CSL ha trascorso 50 ore solo nella galleria del vento

Sviluppato a seguito di 200 ore di lavoro anche nella galleria del vento, il pacchetto aerodinamico comprende uno splitter, pannelli laterali e una doppia ala sul tetto e sul baule per ottimizzare al massimo la deportanza quando si desidera spingere l’auto al limite.

In termini di design puro, la forma della calandra a doppio rene omaggia quella della 3.0 CSL originale, mentre i fari Laser di colore giallo ricordano auto da corsa come la M4 GT3, la quale ha condotto BMW al titolo costruttori nel campionato DTM 2022. I passaruota sono ancora più massicci e ospitano pneumatici Michelin (sviluppati appositamente per questa BMW) nuovi cerchi da 20” all’anteriore e 21” al posteriore con design a Y e finiture color oro.

Parlando della produzione, l’intero processo richiede tre mesi e si svolge in un luogo dedicato vicino all’impianto di Dingolfing. Tutte le componenti in fibra di carbonio dell’abitacolo sono prodotte a mano a Monaco da un gruppo di tecnici specializzati, mentre sulla particolare verniciatura lavora un team di 30 persone.

Preparata per la pista

La CSL è spinta dal 3 litri a sei cilindri più potente della storia. Qui l’S58 è stato portato a 560 CV e 550 Nm ed è abbinato unicamente al cambio manuale a 6 marce e alla trazione posteriore per restituire un feeling di guida vecchia scuola. Si tratta di un aumento di 10 CV e di una diminuzione di 100 Nm rispetto alla M4 CSL, la quale, però, è dotata del cambio automatico.

BMW 3.0 CSL (2023)

50 esemplari per celebrare i 50 anni dalla nascita della divisione M

C’è comunque tanta tecnologia, col differenziale Active M (collegato anche al controllo di stabilità) che può arrivare al bloccaggio in determinate situazioni di guida e può facilitare i drift in pista anche ai piloti meno esperti.

Per costruire su misura l’assetto della propria 3.0 CSL, ci sono le varie modalità di guida e l’M Traction Control che consente 10 livelli di risposta elettronici. Sospensioni e telaio sono stati affinati a seguito delle lunghe sessioni di test al Nurburgring, mentre l’impianto frenante si compone di dischi da 400 mm all’anteriore e da 380 mm al posteriore con pinze rosse.

BMW 3.0 CSL (2023)

L'alcantara domina gli interni restituendo un feeling di grande lusso a bordo della 3.0 CSL

Nonostante la dotazione da auto da corsa pura, la 3.0 CSL resta una vera BMW quando si tratta di lusso degli interni. I rivestimenti in Alcantara per sedili e plancia rendono l’abitacolo molto ricercato e non mancano modanature in fibra di carbonio e un inserto che indica il numero dell’esemplare.

Ancora da definire il prezzo, anche se i rumors degli scorsi mesi indicavano un listino di partenza di 750.000 euro (al netto delle personalizzazioni).

Fotogallery: BMW 3.0 CSL (2023)