All'interno di un comunicato stampa sui risultati delle vendite globali del 2022, Skoda ha mostrato per la prima volta quelli che sembrerebbero i bozzetti delle nuove generazioni dell'ammiraglia Superb e del grande SUV Kodiaq, che dovrebbero debuttare nel corso del 2023.

Tradizionale mascherina, anche illuminata, fari affilati e stile ripreso dalle auto più recenti della Casa, ma con alcune variazioni per renderle più grandi e comode per chi siede dietro. Ecco come dovrebbero essere fatte.

La nuova ammiraglia

Già confermata sia in versione berlina che station wagon, la Superb di quarta generazione (quinta se si conta il modello originale degli anni '30 e '40) sarà basata sull'ultima evoluzione della ormai tradizionale piattaforma MQB.

La nuova grande berlina ceca in arrivo nel 2023 sarà realizzata nello stabilimento di Bratislava (Slovacchia), insieme ad altre auto del Gruppo Volkswagen, come la prossima generazione di Passat, che dovrebbe essere disponibile esclusivamente in carrozzeria station wagon e che dovrebbe debuttare sempre nel corso del 2023.

Foto spia Skoda Superb 2023

Le foto spia della nuova Skoda Superb 2023

Foto spia Skoda Superb 2023

Le foto spia della nuova Skoda Superb 2023

Un po' SUV, un po' ammiraglia

Anche la nuova Skoda Kodiaq, avvistata nello stesso comunicato stampa, dovrebbe debuttare nel corso dell'anno e, come nel caso precedente, dovrebbe essere basata sull'ultima evoluzione della piattaforma MQB in versione SUV, la stessa, per esempio, della nuova generazione di Volkswagen Tiguan.

Le informazioni certe riguardo sia la Superb che la Kodiaq sono ancora poche, entrambe sono state fotografare nel corso dei primi test alcune settimane fa, ma ancora camuffate da generazioni attuali. Per vederle più nel dettaglio bisognerà attendere i prossimi mesi.

Foto spia Skoda Kodiaq 2024

Le foto spia della nuova Skoda Kodiaq 2023

Foto spia Skoda Kodiaq 2024

Le foto spia della nuova Skoda Kodiaq 2023

Come è andato il 2022

Ma come sono andate le vendite di Skoda nel 2022? L'anno appena concluso non è stato dei migliori per la Casa ceca. Il totale degli ordini è stato di 878.200 veicoli, il 16,7% inferiore rispetto all'anno passato. Ancora una volta, l'Octavia è stato il prodotto più venduto nonostante un calo del 29,7% nelle consegne, per 141.100 unità complessive. È stata seguita dalla Kamiq (96.300 unità, -20,3%) e proprio dalla grande Kodiaq (94.500 unità, -4,2%).

L'unico modello con risultati positivi rispetto al 2021 è stata l'Enyaq iV, con consegne cresciute del 20%, per un totale di 53.700 unità. Il risultato peggiore è stato invece segnato dalla piccola Rapid, con un -72,8% rispetto al 2021 per sole 17.300 auto (infatti la Casa ha recentemente deciso di interromperne la produzione).

Fotogallery: Le foto spia della nuova Skoda Kodiaq 2023