A metà tra la tradizione e il futuro c’è la Corvette E-Ray. La prima versione elettrificata della sportiva mantiene il forte legame col V8, ma lo evolve in una salsa più “green”, con un motore elettrico che subentra a velocità costante o quando c’è bisogno della massima spinta.

Così, il mito americano non si snatura, ma si evolve per essere ancora più competitivo con le rivali europee.

Attenta all’ambiente, ma non dimentica le sue origini

La Corvette E-Ray abbina un 6.2 V8 da 502 CV e 637 Nm di coppia a un motore elettrico da 163 CV e 165 Nm. Il primo spinge le ruote posteriori, mentre il secondo eroga la potenza sull’asse anteriore ricevendo l’energia da un pacco batterie da 1,9 kWh collocato tra i sedili. In totale, la E-Ray produce 655 CV scaricati a terra tramite la trazione integrale “intelligente” eAWD.

Chevrolet Corvette E-Ray

Chevrolet Corvette E-Ray

La batteria non ha bisogno di essere ricaricata da una colonnina, dato che la Corvette si affida unicamente al recupero dell’energia in frenata e in fase di veleggio.

Anche se l’attenzione ai consumi non è mai stato il cavallo di battaglia della Corvette (e delle sportive americane in generale), la E-Ray si adatta ai tempi, tanto che può viaggiare in modalità solo elettrica (ribattezzata “Stealth Mode” fino a 72 km/h. Inoltre, l’Active Fuel Management (un sistema già presente su vari modelli del gruppo General Motors) riduce da 8 a 4 i cilindri in utilizzo quando si procede a velocità costante.

Chevrolet Corvette E-Ray

La Corvette E-Ray è la Corvette più rapida della storia

Ma se si affonda il piede sull’acceleratore, la Corvette non si lascia pregare. La Casa dichiara uno 0-100 km/h di 2,5 secondi e il quarto di miglio coperto in 10,5 secondi, che fanno della E-Ray la Corvette più rapida della storia.

Più minacciosa

Esteticamente, la E-Ray si riconosce per la carreggiata più larga di 90 mm rispetto alla Stingray classica, con un design che strizza l’occhio alla scatenatissima Z06. Le ruote da 20 e 21” montano pneumatici Michelin Pilot Sport quattro stagioni, ma si possono richiedere anche le Pilot Sport 4S estive per la massima performance, anche sul circuito.

Chevrolet Corvette E-Ray

Gli interni della Chevrolet Corvette E-Ray

Il comparto tecnico della Chevrolet è completissimo e comprende anche le sospensioni Magnetic Ride Control 4.0 con tre modalità e l’impianto frenante Brembo con dischi in carboceramica.

Disponibile in 14 colorazioni (incluse le Riptide Blue, Seawolf Gray and Cacti, al debutto nel 2023), la Corvette può essere abbinata anche ai nuovi interni Artemis Dipped con modanature in carbonio e dettagli color verde.

La E-Ray sarà prodotta anche in versione Convertible, con prezzi di partenza di 104.295 dollari (circa 96.000 euro). Il listino europeo sarà annunciato nei prossimi mesi.

Fotogallery: Chevrolet Corvette E-Ray