È tempo di rinnovamento per la Polestar 2. La berlina elettrica svedese lanciata nel 2019 ha ricevuto un restyling di sostanza, con un aggiornamento al design e ai contenuti tecnici.

Più potente e più efficiente, ora la Polestar 2 può raggiungere i 635 km di autonomia e sarà presto ordinabile con prezzi da 55.800 euro.

Curiosamente, il suo arrivo in Italia sarà quasi contemporaneo con lo sbarco nel nostro Paese del marchio svedese. Polestar, infatti, ha fatto il suo ingresso in Italia proprio all'inizio del 2023, con la 2 che dopo poche settimane si prepara già a un rinnovamento.

È ancora più sicura

Dal punto di vista estetico, i cambiamenti sono piuttosto limitati e riguardano esclusivamente alcuni dettagli come i fari e gli inserti nei paraurti, mentre i cerchi in lega da 20” della Polestar 2 con Performance Pack hanno uno stile simile a quelli montati dalla 3.

Polestar 2 restyling 2023

Polestar 2, il restyling sarà ordinabile in Italia dal 28 febbraio

La dotazione di serie è ancora più ricca e comprende il Driver Awareness, il Blind Spot Information System con intervento diretto sullo sterzo in caso d’emergenza, il Rear Collision Warning, la telecamera a 360° e il caricatore wireless per lo smartphone. Sempre in tema di assistenza alla guida, come sulla Polestar 3 è presente il sistema SmartZone.

Allestimenti e prezzi italiani di Polestar 2 restyling

Modello Standard range Single motor Long range Single motor Long range Dual motor Long range Dual motor con Performance Pack
Prezzo 55.800 euro 59.300 euro 63.300 euro 69.800 euro
Capacità batteria 69 kWh 82 kWh 82 kWh 82 kWh
Autonomia WLTP 518 km 635 km 592 km 592 km
Trazione Posteriore Posteriore Integrale Integrale
Potenza 272 CV 299 CV 421 CV 476 CV
Coppia 490 Nm 490 Nm 740 Nm 740 Nm
0-100 km/h 6,4 secondi 6,2 secondi 4,5 secondi 4,2 secondi
Potenza ricarica batteria CC 135 kW 205 kW 205 kW 205 kW

Come cambia “sottopelle”

Le novità importanti riguardano soprattutto il powertrain. Le varianti con motore singolo hanno un’unità posteriore da 300 CV (prima erano 231 CV) e una coppia incrementata da 330 a 490 Nm. Così, la Polestar 3 a trazione posteriore può scattare da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi (1,2 secondi in meno).

Nelle varianti a doppio motore è presente una seconda unità sull’asse anteriore per un totale di 421 CV e 740 Nm (contro i 408 CV e 660 Nm del modello pre-restyling) e una gestione ottimizzata della trazione. Il top di gamma resta la versione col Performance Pack da 476 CV, con l’accelerazione 0-100 km/h che scende a 4,2 secondi.

Polestar 2 restyling 2023

Polestar 2 restyling, i cerchi nella versione Performance Pack

Le Polestar 2 sono alimentate da due batterie: quella da 69 kWh con 24 moduli della LG Chem sulle versioni Standard Range e quella da 82 kWh da 27 moduli della CATL per le Long Range. In entrambi i casi, le batterie sono state riprogettate per essere più efficienti e per immagazzinare energia più in fretta, con la 69 kWh che può essere ricaricata in DC fino a 135 kW e la 82 kWh fino a 205 kW.

Mettendo a frutto anche l’ottimizzazione dei motori elettrici, le versioni con motore singolo Long Range toccano i 635 km nel ciclo WLTP, con un incremento di 84 km rispetto al modello precedente. La variante con motore singolo Standard Range si ferma a 518 km (+40 km), mentre la Dual Motor Long Range tocca i 592 km (+105 km).

Inoltre, la nuova composizione chimica delle batterie e il nuovo tipo di progettazione hanno portato Polestar a ridurre le emissioni di 1,1 tonnellate per ogni auto fermandosi a 5,9 tonnellate.

Il restyling arriverà presto anche in Italia, con l'apertura degli ordini fissata al 28 febbraio e le prime consegne che avverranno entro il primo trimestre.

Fotogallery: Polestar 2 (2023)