Laffite ha fatto parlare di sé poco più di tre anni fa con la G-Tec X-Road, una supercar con sembianze da SUV pensata per cavarsela soprattutto nel fuoristrada ad alta velocità.

Ora, la Casa fondata da Bruno Laffite (nipote del celebre pilota Jacques, in Formula 1 tra il 1974 e il 1986) e dalla moglie Laetitia ci riprova con cinque hypercar elettriche, tutte disegnate da Fabrizio e Giorgetto Giugiaro.

Appuntamento a Miami

I cinque nuovi modelli sono anticipati da un teaser che mostra i frontali nascosti delle vetture. Laffite costruirà tre architetture specifiche più altre due evoluzioni e tutte saranno caratterizzate da uno stile ben riconoscibile, con forme personali definite da un look imponente e da fari sottili.

Le hypercar Laffite firmate da Giugiaro

Un dettaglio del faro di una delle hypercar Laffite

Le cinque Laffite sono state realizzate in meno di sei mesi dal team di GFG Style e, stando alle prime dichiarazioni, saranno “auto da corsa omologate per la guida su strada”. Non dovremo attendere molto, quindi, prima di vedere le vetture dal vivo: l’appuntamento è fissato per il 3 maggio, con la presentazione che avverrà al Gran Premio di Formula 1 di Miami.

Hypercar per pochissimi

Per il momento, non ci sono altre anticipazioni sulle Laffite. Dato che si tratterà di hypercar elettriche, comunque, non vedremo sicuramente il 6.2 V8 da 470 o 720 CV delle versioni della X-Road del 2020. Il super SUV è stato prodotto in California in appena 30 esemplari da 420.000 euro.

Laffite X-Road

Laffite G-Tec X-Road

In realtà, di questa Laffite è stata presentata anche una variante full electric da 510.000 euro, ma non sono mai stati svelati i dati ufficiali di potenza e prestazioni. Con l’aiuto di Giugiaro, l’ingresso del marchio nel mondo a zero emissioni diventa davvero più concreto, pur restando altamente esclusivo.

È probabile, infatti, che anche le hypercar avrà un listino da capogiro.

Fotogallery: I teaser delle hypercar Laffite disegnate da Giugiaro