Pensate a una grande spider molto veloce, in grado di farvi scattare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e correre fino alla velocità massima di 340 km/h. Il tutto accompagnati dalla magica sinfonia di uno degli ultimi motori V12 britannici prodotti.

Forse avete immaginato un'Aston Martin, magari una di quelle più sportive: per esempio una DBS, il nome che da sempre evolve in chiave corsaiola l'ammiraglia contemporanea della casa.

La stessa che debutta nella sua versione più sportiva e potente di sempre. Si chiama DBS 770 Ultimate Volante ed ecco perché è un vero e proprio inno al motore 12 cilindri che ricorderemo per sempre.

La cabrio più potente

Il termine Volante è apparso per la prima nella gamma Aston nel 1965, precisamente sulla Aston Martin Short Chassis Volante, una due posti secchi dalle linee classiche, che proprio di questo nome italiano voleva fare il suo cavallo di battaglia. Un termine divenuto iconico nel tempo, ma ideato inizialmente per trovare un'alternativa alla traduzione inglese Flying - per un motivo che potete ben immaginare.

Oggi, a distanza di pochi mesi dalla presentazione della versione coupé, l'Aston Martin DBS 770 Ultimate, il primo dei 199 esemplari previsti per la DBS 770 Ultimate Volante si presenta dunque al pubblico, verniciato in una particolare tinta opaca rossa, abbinata a interni in pelle nocciola e dei cerchi in lega con design a nido d'ape, ma senza le razze interne brunite. Una caratteristica, quest'ultima, voluta per rendere la versione senza tetto nettamente più "elegante" rispetto alla coupé.

Aston Martin 770 Ultimate Volante

Aston Martin DBS 770 Ultimate Volante

Tecnica d'eccezione

Abbiamo detto che si tratta della spider più potente della casa di Gaydon e il motivo è presto spiegato. Sotto al suo cofano anteriore trova posto l'iconico 5.2 V12 biturbo, lo stesso già disponibile per i 499 esemplari della versione con il tetto, che per l'occasione ha ricevuto varie migliorie passando dai 725 CV standard ai 770 CV e 900 Nm di coppia.

Aggiornamenti che hanno riguardato, principalmente, un aumento della pressione di sovralimentazione delle due turbine (del 7%), insieme a nuova calibrazione della trasmissione automatica a 8 rapporti, più precisamente la ZF8HP95 quindi con il convertitore più grande disponibile, montata in posizione posteriore-centrale.

Aston Martin 770 Ultimate Volante

Aston Martin DBS 770 Ultimate Volante

Aston Martin 770 Ultimate Volante

Aston Martin DBS 770 Ultimate Volante

Confermato, invece, l'impianto frenante della versione coupé, quindi composto da dischi carboceramici da 410 mm all’anteriore e 360 mm al posteriore, così come il telaio irrigidito (la Casa parla del 25%) e gli ammortizzatori ADS, ricalibrati per migliorare la “stabilità di marcia e la maneggevolezza senza compromettere il comfort di guida”.

Come tutte le “Aston” anche la DBS 770 Ultimate Volante si può personalizzare attingendo dal catalogo Q by Aston Martin e scegliendo varie alternative per le livree, i colori, le modanature e i dettagli per gli interni. Se dopo tutte queste informazioni vi siete convinti e volete portarvene una a casa, sappiate che non si può: tutti i 199 esemplari sono infatti già stati assegnati o venduti.

Fotogallery: Aston Martin DBS 770 Ultimate Volante