Una sportiva elettrica marchiata Toyota (o Lexus) sarà svelata nel 2026. No, non è un'indiscrezione, ma una notizia ufficiale che arriva direttamente dal quartier generale della Casa giapponese, che ha annunciato i modelli previsti nei prossimi tre anni nel corso della conferenza stampa dedicata ai risultati dell'anno fiscale 2023.

A breve, quindi, la gamma del Costruttore nipponico si allargherà con un modello inedito che potrebbe riportare in vita dei nomi storici.

Il ritorno della MR2

Come si vede nella foto di copertina (uno screenshot della presentazione che delinea i prossimi modelli), oltre ai SUV, ai crossover, ai veicoli commerciali e a due modelli “Luxury”, compare un’interessante sagoma nella casella “Sports”.

Toyota Sports EV Concept

La rappresentazione include sia modelli Toyota che Lexus ed è quindi impossibile capire quale dei due brand marchierà la sportiva. Qualora si trattasse di una Toyota, è possibile che si tratti della versione di serie della Sports EV, un concept mostrato nel 2021 con un look simile a quello della MR2 venduta tra gli anni ’90 e ’00.

Questa elettrica potrebbe essere molto più potente della MR2 originale, tanto da mettere nel mirino la futura Porsche 718 EV che sarà presentata nel 2025.

La nuova LFA?

E se fosse una Lexus? In questo caso, potrebbe essere la tanto attesa erede della LFA. Il marchio di lusso giapponese ha già anticipato una sinuosa supercar elettrica chiamata “Electrified Sport”. Dotato di un doppio motore elettrico (e forse di batterie di nuova generazione allo stato solido), il concept è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in circa 2 secondi e di garantire un’autonomia di circa 700 km.

Vista frontale dell'auto sportiva Lexus EV

Lexus Electrified Sport Concept

Secondo le prime informazioni, questa sportiva – così come altri modelli futuri Toyota e Lexus – potrebbe integrare un cambio manuale “artificiale” brevettato dal Gruppo giapponese. Non resta che attendere i prossimi annunci per scoprire tutti i dettagli.

Vendite in aumento, utile in calo e previsioni positive

I citati risultati finanziari di Toyota Motor Corporation per l'anno fiscale 2023 (FY2023), quello che come da tradizione giapponese va da aprile 2022 a marzo 2023, descrivono per il colosso cinese dell'auto un anno non troppo felice, ma neppure catastrofico.

Il gruppo nipponico è riuscito infatti ad aumentare il fatturato a quota 37.154 miliardi di yen (poco più di 250 miliardi di euro al cambio attuale), con una crescita del 18% rispetto all'anno fiscale 2022 e anche le vendite globali hanno totalizzato 10,55 milioni di veicoli (+1,7%).

La fabbrica Toyota di Takaoka

La fabbrica Toyota di Takaoka

Di contro è invece sceso l'utile operativo del gruppo Toyota, passato da 2.995 a 2.725 miliardi di yen (circa 18 miliardi di euro), in calo del 9%. Anche il margine operativo si è ridotto dal 9,5% al 7,3%, ma comunque meno del previsto, per via di "crisi dei chip, Covid 19, disastri naturali e aumento dei prezzi delle materie prime".

  Risultati FY2023 Risultati FY2022 Previsioni FY2024
Vendite globali 10.558.000 veicoli 10.381.000 veicoli 11.380.000 veicoli
Fatturato 37.154,2 miliardi di yen 31.379,5 miliardi di yen 38.000,0 miliardi di yen
Utile operativo 2.725,0 miliardi di yen 2.995,6 miliardi di yen 3.000,0 miliardi di yen
Margine operativo 7,3% 9,5% 7,9%
Le previsioni per il 2024 di Toyota sono però positive, visto che il più grande Costruttore al mondo stima un'ulteriore crescita delle vendite globali (11,38 milioni di veicoli), con un leggero aumento del fatturato e dell'utile e un margine operativo in ripresa, fino al 7,9%.

Fotogallery: L'erede elettrica della Lexus LFA