La Batur ha debuttato nell'agosto del 2022 e Bentley ha iniziato a svilupparla su strada pochi mesi dopo. Due Batur di pre-produzione hanno percorso oltre 30mila chilometri, per un totale di 58 settimane di valutazione.

Ora questo processo è ufficialmente concluso e il marchio britannico può iniziare a costruire i 18 esemplari per i clienti. Supercar che, lo ricordiamo, saranno altamente personalizzate, una per una. La produzione di ogni Batur specifica per il cliente richiede circa quattro mesi, perché gran parte del lavoro viene svolto a mano, perciò Bentley prevede di completare l'ultimo esemplare alla fine del 2024.

Il banco di prova

Le Batur di pre-produzione sono chiamate Zero e Zero-Zero. La prima è caratterizzata da una vibrante carrozzeria Purple Sector con una griglia Gloss Dark Titanium ed elementi Black Crystal. La Zero-Zero ha ricevuto una carrozzeria Marina Teal e il marchio l'ha utilizzata specificamente per lo sviluppo in Europa e per la guida ad alta velocità su circuiti chiusi.

Completato lo sviluppo di Bentley Batur

Un dettaglio della Bentley Batur

La Batur, lo ricordiamo, ha oltre 800 componenti unici che nessun'altra Bentley utilizza. Ad esempio, i rivestimenti interni includono oro riciclato e stampato in 3D sul cosiddetto Charisma Dial che circonda il pulsante di avvio/arresto. La divisione Bentley Muliner ha creato quattro temi per mostrare come si può rendere unica la Batur.

L'ultima Bentley con il W12 biturbo

La Batur, il cui nome trae origine dall'omonimo lago vulcanico presente sull'isola di Bali, è l'ultima Bentley a utilizzare il motore W12 biturbo da 6,0 litri del marchio portato fino a 740 CV e 1.000 Nm di coppia.

Lo stile della Batur si completa con cerchi in lega da 22” su pneumatici Pirelli che lasciano intravedere l’impianto frenante Carbon-Silicon-Carbide (CSiC) costituito da dischi da 440 mm all’anteriore e da 410 mm al posteriore.

Fotogallery: Completato lo sviluppo della Bentley Batur