La verità è che al Palazzo di Varignana, lo scorso weekend (13-15 ottobre), è andato in scena l’automobilismo mondiale nella sua essenza, con auto e collezionisti provenienti anche dal Giappone... ma se le vetture italiane sono state tra la più ammirate e applaudite c’è solo da esserne fieri.

La selezione delle partecipanti ha infatti incluso oltre 20 auto antecedenti al 1973, suddivise in sei categorie: “Eleganza Anteguerra”, “Le Corse Eroiche”, “Gioielli Italiani”, “Gran Class Sportiva”, “Grinta & Stile” e “Icone dalla Germania”.

Tutte hanno fatto bella mostra di sé all’interno del sublime e settecentesco Palazzo di Varignana, poco fuori Bologna. Ed ecco com’è andata.

Alfa Romeo... Best of Show

La curiosità è sempre tanta quando si tratta di concorsi, quindi scusateci se partiamo dalla fine con la vettura “Best of Show” di questa prima edizione, col premio che è andato all’Alfa Romeo 6C 2500 S Berlinetta Touring del 1939 di Corrado ed Elena Lopresto. 

Corrado Lopresto ha dichiarato:

“La soddisfazione è tanta perché vincere fra tutte le categorie di un concorso d’eleganza non è facile, soprattutto quando le auto sono delle fuoriclasse, come in questo caso. Vincere come Best in show è il sogno di tutti. Sono felice di aver partecipato all’edizione “numero zero” di una manifestazione che spero diventi uno degli appuntamenti importanti della stagione dei concorsi d’eleganza internazionali”

Concorso d’Eleganza Varignana 2023

Concorso d’Eleganza Varignana 2023

Concorso d’Eleganza Varignana 2023
Concorso d’Eleganza Varignana 2023

Tutte protagoniste

E anche se in molti avremo desiderato vedere vittoriosa la splendida Alfa Romeo TZ in Concorso, gli sguardi dei partecipanti sono comunque stati calamitati anche dalle altre regine dell'evento, vincenti nelle rispettive categorie.

La coccarda d’ordinanza è stata posta sui parabrezza dell’Alfa Romeo 6C 1750 SS del 1929 per le “Corse Eroiche”, della Fiat 1100 E Vistotal del 1950 tra  i “gioielli italiani”, oltre che della Ferrari 250 GTL del 1963 nella “Gran Classe Sportiva”, della meravigliosa Lancia Aurelia B24 Spider del 1955 per “Grinta e Stile”, chiudendo con la sempre eccelsa BMW 3.0 CSL, in questo caso, del 1972 che ha trionfato tra le “Icona dalla Germania”.

Carlo Gherardi, fondatore di Palazzo di Varignana, ha quindi dichiarato:

“Siamo estremamente entusiasti per l’esclusivo insieme di automobili selezionate per la prima edizione del Concorso d’Eleganza Varignana 1705, e siamo grati per la generosità dei collezionisti che hanno accettato di affidarci le loro prestigiose creazioni. Dalle rinomate collezioni di Lopresto, Museo Nicolis e del Signor Hidetomo Kimura - per citarne solo alcune".

Concorso d’Eleganza Varignana 2023
Concorso d’Eleganza Varignana 2023
Concorso d’Eleganza Varignana 2023

Concorso d’Eleganza Varignana 2023

La storia del Concorso d’Eleganza Varignana è appena inziata: l’appuntamento ora è al 27-29 settembre 2024!

Fotogallery: Concorso d’Eleganza Varignana 2023