Sapevate che la prima generazione di Volkswagen Golf è stata prodotta fino al 2009? No, non si tratta di un errore, perché stiamo parlando della versione della compatta tedesca dedicata al mercato sudafricano.

Il suo nome è Citi Golf e nel corso degli anni è stata costantemente aggiornata per avvicinarsi nelle dotazioni alle auto più moderne. Ecco la sua storia.

Una lunga vita

Iniziamo ripassando un po' la storia. La produzione della Golf I inizia ufficialmente nel 1974, in diversi Paesi tra cui Germania, Stati Uniti e presso lo stabilimento Volkswagen sudafricano di Uitenhage, oggi Kariega.

Nel 1984, come in Europa, l'auto viene sostituita dalla successiva Golf II che però risulta essere ben più costosa della prima generazione, un fattore che causa una diminuzione degli ordini in alcune parti del mondo.

La produzione della Golf I, quindi, viene ripresa con il nome di Citi Golf nella Repubblica del Sudafrica, Paese in cui la prima generazione della compatta continua a essere prodotta fino al 2009. Nel 1988, infatti, quando la produzione della MK1 cessa ufficialmente nel resto del mondo, la casa importa qui le attrezzature per realizzare la versione 5 porte, dallo stabilimento di Westmoreland (USA).

VW Citigolf in Sudafrica

La fabbrica sudafricana della Citi Golf

VW Citigolf in Sudafrica

La fabbrica sudafricana della Citi Golf

Dopo un'approfondita ricerca di mercato, i dirigenti dell'azienda decidono che la MK1, per competere in maniera efficiente nel mercato sudafricano, avrebbe dovuto ricevere un "re-branding" per dare nuova vita al suo design.

I primi tre prototipi, dunque, vengono verniciati in rosso, giallo e blu, con ruote, paraurti e decalcomanie bianche sulle portiere, queste ultime con la scritta "CITI" sul portellone inferiore.

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf in Sudafrica (2023)

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf in Sudafrica (2023)

Anche sul portellone posteriore vengono applicati adesivi con la scritta "CITIGOLF" e il motore standard da 1,3 litri viene montato in una versione leggermente più potente modificata in Sudafrica.

A metà del 1985, poi, viene introdotta una nuova, potente variante della Citi Golf, la Sport, con motore da 1,6 litri a carburatore, successivamente sostituito da un più potente motore da 1,8 litri.

Il restyling

In origine, la carrozzeria era identica a quella della nomale Golf Mk.1, ma nel settembre 1988, nell'ambito di un lifting locale, l'auto riceve una griglia del radiatore inclinata simile a quella della Golf II, oltre a paraurti più moderni e ribassati con minigonne inferiori integrate. Allo stesso tempo vengono modificati anche i parafanghi.

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf in Sudafrica (2023)

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf in Sudafrica (2023)

Nel 1990, Volkswagen Sudafrica presenta la Golf MK1 GTI come Citi CTi. Con lo stesso motore a iniezione K-Jetronic da 1,8 litri da 112 CV della Golf I GTI originale, nel 2001, poi, tutti i modelli di Citi Golf vengono dotati di serie di fari quadrupli, tergicristalli posteriori e indicatori di direzione laterali.

Nel 2004, l'auto riceve un secondo nuovo lifting che introduce una nuova plancia ripresa dalla Skoda Fabia I, il volante dalla VW Lupo e dei finestrini laterali anteriori più grandi.

VW Citigolf in Sudafrica

Il cruscotto della Volkswagen Citi Golf

Il terzo lifting, infine, avviene nel 2006, anno durante il quale la casa introduce nuove modifiche al paraurti anteriore e nuovi fanali posteriori, unici per il Sudafrica. Prima di questo aggiornamento, tutte le Citi Golf erano dotate di fanali posteriori in stile primi anni '80, molto simili a quelli dei modelli europei Mark 1, ma le nuove unità erano prodotte localmente da Hella.

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf per il Sudafrica

Un aggiornamento costante

Nel corso dei 25 anni di vita della Citi Golf, la casa apporta anche centinaia di modifiche meccaniche minori, con l'obiettivo di soddisfare i più severi standard locali in materia di emissioni e sicurezza. Per esempio, nel 2008 tutti i motori a carburatore vengono sostituiti con motori a iniezione più efficienti.

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf per il Sudafrica

La produzione termina ufficialmente il 21 agosto 2009, dopo 25 anni. Nello stesso anno viene realizzata una versione speciale: la Citi Mk1, con 1.000 auto numerate, dotate di alcuni accessori unici come le sospensioni ribassate, i cerchi in lega da 15 pollici, i vetri oscurati, il volante sportivo in pelle con airbag e le strisce laterali in lamina cromata.

VW Citigolf in Sudafrica

La Volkswagen Citi Golf per il Sudafrica

Fotogallery: La Volkswagen Citi Golf per il Sud Africa