Ogni mercato ha le sue peculiarità. Sebbene la globalizzazione abbia incrementato i prodotti e i veicoli globali, i gusti dei consumatori dei diversi Paesi possono cambiare radicalmente. È il caso dei pick-up. Mentre i SUV sono una tendenza globale e quasi tutti gli automobilisti del mondo ne desiderano uno, ci sono altri segmenti in cui la popolarità non è così evidente in tutte le regioni.

Il fenomeno dei pick-up è molto interessante. Il loro obiettivo è fondamentalmente lo stesso ovunque: trasportare merci in modo più semplice. Tuttavia, il posizionamento e l'uso aggiuntivo dato dai marchi ha permesso ai pick-up di diventare un veicolo di tendenza in alcuni mercati.

Born in the USA

È il caso degli Stati Uniti, il secondo mercato mondiale di veicoli leggeri e il più grande per i pick-up. Lo scorso anno, le vendite di questi veicoli hanno totalizzato quasi 2,7 milioni di unità, pari a una quota di mercato del 20%. Gli Usa hanno rappresentato il 44% della domanda globale di pick-up. La popolarità del Ford F-150 e dei suoi rivali di General Motors (Chevrolet Silverado e GMC Canyon) e di Stellantis (Ram 1500) spiega questi ottimi risultati.

NumbersInfografica103_001_IT

Negli Stati Uniti i pick-up sono considerati veicoli "cool". Non sono posizionati come semplici veicoli da lavoro, ma come mezzi di trasporto grandi, comodi, aggressivi e potenti.

Questo posizionamento arriva dopo anni di introduzione di versioni più sportive ed eleganti che attraggono un maggior numero di consumatori. Il pick-up è visto come utile e pratico quanto un'utilitaria in Europa o una kei-car in Giappone. Un fenomeno che sta avvenendo anche in altri mercati.

Per esempio, in Thailandia, il secondo mercato mondiale per i pick-up, lo status di lavoro viene gradualmente integrato da versioni più fresche che a volte sono più vicine a un SUV che a un vero e proprio pick-up, almeno in termini di design. In effetti, la capacità delle case automobilistiche di riposizionare i loro 'cassonati' in qualcosa di più attraente è legata al design esterno e alle caratteristiche interne.

NumbersInfografica103_002_IT

I pick-up sono passati dall'essere un veicolo di base, squadrato e resistente, a diventare grandi camion accattivanti, caratterizzati dalle stesse forme dei SUV nella parte anteriore e da interni eleganti. Questo avviene in tutti i sottosegmenti dei pick-up: da quelli piccoli come il Fiat Strada a quelli giganti come il Ford F-250. Sfruttano il boom dei SUV per incorporarne elementi di design in una scocca più semplice, ma con una capacità di carico ancora maggiore.

Zero virgola in Europa

Se si aggiunge il fatto che in molti Paesi del mondo non ci sono ancora buone condizioni di viabilità, allora gran parte della popolazione è quasi costretta a optare per un pick-up. Ecco perché sono così popolari in tutte le nazioni africane, in molti mercati del Sud-est asiatico e in America Latina. L'anno scorso, i pick-up hanno rappresentato oltre il 15% delle vendite di veicoli leggeri in Brasile, Canada, Messico, Australia, Indonesia, Sudafrica, Cile, Argentina, Filippine, Perù, Nuova Zelanda, Ecuador, Portorico, Iraq e molti altri.

NumbersInfografica103_003_IT

Il successo pressoché globale contrasta con il loro basso profilo in Europa. Nel 2022, i pick-up hanno rappresentato solo lo 0,9% delle vendite di veicoli leggeri in Europa-Turchia e quest'anno, fino a giugno, la loro quota di mercato è rimasta allo 0,87%. Essendo posizionati come semplici veicoli commerciali leggeri, molti consumatori non li considerano più di tanto. Inoltre, il fatto che siano solitamente di grandi dimensioni non aiuta.

Quando si tratta di trasporto di merci, il consumatore europeo preferisce guidare un veicolo multispazio più frugale come un furgone. E questo vale anche per il Giappone.

L'autore dell'articolo, Felipe Munoz, è Automotive Industry Specialist di JATO Dynamics.