Corre l'anno 1954 e Alfa Romeo lancia sul mercato la serie Romeo, meglio conosciuta come Autotutto. Si tratta di quello che oggi chiameremmo mid van. Resta sul mercato fino al 1966 (Romeo 3), nel frattempo venduto in diverse configurazioni fra cui il classico furgone chiuso e ovviamente il "people mover" declinato per vari utilizzi. Oggi l'Autotutto potrebbe diventare elettrico e proporsi come una monovolume super accessoriata.

Considerando le nuove tendenze che arrivano soprattutto da Oriente e che stanno rilanciando il segmento dei minivan, l'ipotesi di riprendere in mano il progetto probabilmente ha sfiorato la mente di Alejandro Mesonero-Romanos (capo del design di Alfa Romeo) che, qualche mese fa, parlando con la rivista Autocar dell'Autotutto si è lasciato sfuggire: "Era bellissimo, e non ci sarebbe da sorprendersi se un giorno tornasse, non è un'idea così folle".

Un mid van di carattere

Non potevamo quindi lasciarci sfuggire l'occasione di immaginare come potrebbe essere oggi l'Autotutto e, con il nostro rendering esclusivo siamo andati un po' a esplorare le linee che ne caratterizzerebbero la personalità. Si tratta pur sempre di un van quindi fantasia e razionalità di spazi devono trovare la loro quadra, sopratutto nel corpo del veicolo, mentre sul frontale si può osare un po' di più.

Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com

Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com

Nel nostro rendering gli stilemi del gruppo Stellantis in tema di van non sono completamente scomparsi, ma si integrano con quello propri del brand Alfa arricchiti dalle nuove tendenze che vogliono i monovolume con il muso ampio e rialzato, caratterizzato da una calandra imponete e del tutto verticale su cui, nel nostro caso, campeggia l'iconica griglia triangolare Alfa trasformata in un diamante.

Alfa Romeo

Alfa Romeo "Autotutto" Romeo 2 (1961)

Elettrico e sportiveggiente

Trattandosi di un veicolo elettrico la stessa calandra perde molta parte della sua funzione radiante e quindi si presta di più a "funzioni decorative" e aerodinamiche. Un piccolo retaggio del family feeling dei mid van Stellantis sta, appunto, nell'alloggiamento delle luci fendinebbia e abbaglianti verticali. La forma delle luci e il loro posizionamento, invece, riprende un possibile sviluppo dei frontali di Alfa Romeo già ipotizzato per Giulia e Stelvio.

Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com

Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com

Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com

Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com

Alle linee tondeggianti e smussate degli altri van del Gruppo si sono preferiti gli angoli sia sul frontale sia nel resto della carrozzeria dove, l'ampia vetratura scura laterale contrasta con la scelta del colore bianco della vernice. Più sportivo che lussuoso almeno nell'aspetto esterno il nuovo Alfa Romeo Autotutto che ci siamo immaginati rompa un po' gli schemi con il trend del Gruppo per dare più spazio allo spirito "racing" di Alfa Romeo.

Fotogallery: Nuovo Alfa Romeo Autotutto, il render di Motor1.com