Non passa praticamente giorno che non si parli di un qualche brand auto cinese, tra nomi ormai conosciuti e completamente nuovi, questi ultimi nati di recente pensando (anche) al mercato europeo. Il Vecchio Continente è infatti ormai nel mirino della Cina e da lì arrivano Omoda e Jaecoo, nuovi marchi appartenenti al Gruppo Chery, ormai pronti per farsi conoscere in Europa.

Si partirà con la Omoda 5, SUV compatto disponibile sia con classica motorizzazione termica sia in versione 100% elettrica. Arriveranno poi altri modelli di varie dimensioni, assieme a quelli marchiati Jaecoo, brand con una filosofia differente rispetto a quella di Omoda.

Chi è e cosa fa Omoda 

Nata nel 2022 Omoda si presenta come un brand dedicato agli automobilisti più giovani. Ha iniziato a vendere prima in Russia e Kazakistan per poi espandersi anche in Sudafrica e Messico. Ora si prepara al grande salto in Europa con la già citata Omoda 5, SUV lungo 4,4 metri prodotto nello stabilimento di Wuhu e disponibile con due differenti motorizzazioni.

La OMODA 5 mostrata in anteprima a Wuhu

Omoda 5

La commercializzazione inizierà con la versione termica mossa da un 1.6 turbo benzina da 197 CV e 290 Nm, abbinato a un cambio doppia frizione a 7 rapporti e alla trazione anteriore. Successivamente arriverà la Omoda 5 elettrica: motore anteriore da 204 CV e 340 Nm di coppia massima con due tagli di batteria: 41 o 62 kWh per rispettivamente 300 o 450 km di autonomia.

I prezzi ufficiali non sono ancora stati annunciati ma la Omoda 5 benzina dovrebbe aggirarsi intorno ai 28.000 euro mentre l'elettrica dovrebbe partire poco al di sotto di quota 40.000 euro. Di serie dovrebbero esserci vari sistemi di assistenza alla guida, infotainment con doppio monitor, assistente vocale evoluto e molto altro ancora.

Modello Lunghezza Larghezza Altezza Passo Motori Bagagliaio
Omoda 5 4,4 metri 1,83 metri 1,58 metri 2,63 metri Benzina
Elettrico
360 litri min

Chi è e cosa fa Jaecoo

Il secondo brand del Gruppo Chery pronto a sbarcare in Europa nel corso del 2024 è Jaecoo, con un target più "alto" rispettoa quello di Omoda. Si rivolge infatti a una fascia di età maggiore, dai 40 anni in sù.

Foto - Jaecoo 7

Jaecoo 7

Il debutto avverrà con la Jaecoo 7, SUV di 4,5 metri mosso dallo stesso 1.6 della Omoda 5. Successivamente dovrebbe arrivare anche la versione plug-in con batteria da 19 kWh e 100 km dichiarati di autonomia in modalità elettrica. Ancora non si conosce il range di prezzi né quella che sarà la dotazione di serie.

Modello Lunghezza Larghezza Altezza Passo Motori Bagagliaio
Jaecoo 7 4,5 metri 1,86 metri 1,68 metri 2,65 metri Benzina
Plug-In
424 litri min

Omoda e Jaecoo: quale futuro in Europa? 

Gli obiettivi di vendita per Omoda sono di 10.000 unità nel 2024, per poi raddoppiare il prossimo anno. Se i prezzi dovessero rimanere quelli anticipati la Omoda 5 rientrerebbe negli incentivi auto 2024, a dare un buono slancio alle vendite.

Per quanto riguarda la rete di assistenza Chery prevede di aprire 80 officine in Italia, grazie alla collaborazione con concessionarie già presenti sul territorio, dove verranno approntati showroom e centri specializzati.

Durante la presentazione abbiamo chiesto se è prevista l'apertura di una fabbrica in Europa, così da evitare problemi con eventuali dazi doganali. Gli uomini di Chery hanno sottolineato come ci sia l'intenzione e siano in corso discussioni a riguardo, ma nulla è ancora stato deciso.