Vi piace il parcheggio automatico? Sulle Ford del futuro forse potrebbe non esserci più. In base a quanto riportato da Automotive News Europe, infatti, la Casa dell'Ovale Blu starebbe pensando di rimuovere la funzione dai nuovi modelli, in vista di una cospicua riduzione dei costi necessaria a causa del minore rendimento economico delle auto elettriche.

La "perdita" - se così vogliamo chiamarla - non dovrebbe essere di quelle più gravi, anche se la stessa scelta potrebbe essere adottata anche da altre Case nei prossimi anni. Vediamo perché.

Niente più parcheggi paralleli

La funzione di parcheggio automatico sulle auto Ford è attualmente inclusa nel più grande pacchetto Ford Active Park Assist, che include tutti i dispositivi fondamentali affinché le auto siano abilitate a parcheggiare in autonomia, sia a S sia a L. Tra questi non mancano anche i sensori di parcheggio laterali e sui paraurti anteriori e posteriori.

In base a quanto riportato da Automotive News Europe, la prima funzione che potrebbe non essere più disponibile sulle Ford a partire dal 2024 potrebbe essere proprio quella del parcheggio a S, ossia in parallelo.

L'Active Park Assist di Ford

Una funzione usata poco

La testata ha fatto sapere che la notizia è stata anticipata la prima volta dal COO (Chief Operating Officer) di Ford, Kumar Galhotra, durante la conferenza di fine anno di presentazione degli utili della casa agli investitori.

Secondo Automotive News Europe, il manager avrebbe motivato la scelta descrivendo la funzione come una delle poche caratteristiche utilizzate raramente dai clienti di tutto il mondo, che potrebbe essere inclusa nei tagli necessari a ridurre i costi operativi di circa 2 miliardi di dollari nei prossimi anni. Secondo le stime dichiarate da Galhotra togliere il parcheggio automatico permetterebbe di risparmiare circa 60 dollari ad auto, per un totale di 10 milioni all’anno”. Per saperne di più non resta che attendere nuove comunicazioni dalla casa.

Fotogallery: Ford Puma restyling 2024