Debutta la Mercedes-AMG GT 43 Coupé, versione entry level della sportiva tedesca mossa dal 2.0 litri mild hybrid quattro cilindri. Qualcuno storcerà il naso, ma prima è bene dare qualche numero: 422 CV e 500 Nm di coppia, cambio AMG Speedshift MCT a 9 rapporti e trazione posteriore, 4,6" per passare da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 280 km/h. 

Soddisfatti? Adesso conosciamola meglio.

Come si riconosce

La prima cosa che salta all'occhio guardando la Mercedes-AMG GT 43 Coupé è la nuova grembiulatura anteriore grandi prese d'aria (è presente anche l'aerodinamica attiva) su tutta la sua larghezza. Secondo la Casa i parafanghi anteriori e posteriori più stretti e la carreggiata ridotta aiutano a enfatizzarne il carattere elegante.

Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)
Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)
Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)

La vista posteriore è caratterizzata dalla grembiulatura ulteriormente modificata e dai doppi terminali di scarico rotondi anziché trapezoidali a sinistra e a destra. La AMG GT 43 monta di serie cerchi in lega leggera da 19". Ulteriori varianti con diametro di 19 o 20" sono disponibili come optional. Sono disponibili anche cerchi forgiati da 21".

Per quanto riguarda le dimensioni, il modello d'ingresso a quattro cilindri nel mondo GT di Mercedes-AMG non differisce molto dalle versioni più potenti: lunghezza di 4,73 metri, larghezza 1,93 metri (cinque centimetri in meno) e altezza di 1,35 metri. 

Passando agli interni la Mercedes-AMG GT 43 Coupé è dotata di serie di sedili sportivi AMG in pelle nappa regolabili elettricamente, personalizzabili con rivestimenti di tre colori diversi. La plancia è quella che già conosciamo, con strumentazione digitale, monitor centrale da 11,9" con grafiche dedicate. 

Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)

Downsizing in salsa sportiva

Passiamo a ciò che farà sicuramente discutere: il motore della Mercedes-AMG GT 43 Coupé. Come detto sotto il cofano è presente il 2.0 4 cilindri turbo derivato dalla A 45 AMG, con 422 CV a 6.750 giri/min e 500 Nm di coppia tra 3.250 e 5.000 giri/min. Range di utilizzo più esteso rispetto a quello della compatta, grazie all'adozione di un sistema mild hybrid a 48 Volt che porta in dote 14 CV.

Inoltre un piccolo motore elettrico è integrato direttamente nel turbocompressore, per aumentare la portata d'aria eliminando così qualsivoglia turbo lag. 

Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)

Potenza e coppia vengono portate alle sole ruote posteriori dal cambio automatico 9 rapporti, più leggero rispetto a quello utilizzato sulle versioni mosse dal V8. 

La AMG GT 43 è dotata di serie di sospensioni con molle in acciaio mentre l'assetto adattivo è disponibile come optional. Ci sono naturalmente varie modalità di guida che agiscono su differenti parametri (sterzo, assetto, risposta del motore): "Slippery", "Comfort", "Sport", "Sport +" e "Individual", oltre a "RACE", inclusa nel pacchetto opzionale AMG DYNAMIC PLUS.

Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)

Sull'asse anteriore sono montati dischi freno ventilati e forati da 390 x 36 mm con pinze fisse a sei pistoncini, mentre sull'asse posteriore sono montate pinze flottanti a singolo pistoncino con dischi da 360 x 26 mm. A richiesta, la AMG GT 43 può essere dotata di asse posteriore sterzante.

Per quanto riguarda i prezzi della Mercedes-AMG GT 43 Coupé non c'è ancora nulla di ufficiale, ma saranno di sicuro ben al di sotto dei 198.000 euro richiesti per l'attuale versione con il 4.0 V8 da 585 CV.

Fotogallery: Mercedes-AMG GT 43 Coupé (2024)