Il segmento B è sempre più affollato, soprattutto se si parla di crossover. Tre delle new entry più recenti hanno rimpolpato ulteriormente questa categoria, aggiungendo un tocco premium e diverse chicche dal punto di vista tecnico.

Stiamo parlando di Alfa Romeo Junior, Lexus LBX e Volvo EX30, ossia le protagoniste di questo confronto a tre.

Esterni

Coi suoi 4,17 m, la Junior è il modello più compatto tra quelli presi in esame in questo confronto. Basato sulla stessa piattaforma di Fiat 600, Jeep Avenger e Lancia Ypsilon, l’Alfa Romeo ha un DNA particolarmente riconoscibile. La zona anteriore è di grande impatto, col trilobo frontale che sovrasta l’enorme mascherina inferiore, mentre i fari LED a C sembrano “abbracciare” il frontale.

Alle fiancate sinuose si aggiunge il tetto a contrasto e un posteriore molto aggressivo coi gruppi ottici a sviluppo orizzontale all’interno di una striscia nera.

Alfa Romeo Junior (Milano)

Alfa Romeo Junior (Milano)

Lexus LBX (2024), la prova su strada

Lexus LBX 

Volvo EX30 (2024), prova su strada

Volvo EX30 

Lunga 4,19 m, la LBX è costruita sulla stessa piattaforma TNGA-B della Toyota Yaris Cross, ma le linee sono piuttosto diverse. Prima di tutto, davanti viene ripreso il tema della clessidra nella calandra, mentre i fari LED affilati sono un altro elemento tipico del design giapponese. Importanti le fiancate, col tetto a contrasto che snellisce il design nel suo complesso.

Originali anche i gruppi ottici posteriori, che contribuiscono a dare personalità alla Lexus.

La pulizia delle linee caratterizza la EX30, che riprende in pieno lo stile della “sorella maggiore” EX90, adattandolo a forme decisamente più compatte. Lunga 4,23 m, la Volvo ha un look razionale, con la classica grafica dei fari LED “martello di Thor” e fiancate senza particolari nervature. Più elaborato il posteriore, dove troviamo le luci sdoppiate, con quelle inferiori unite al centro, ad avvolgere la scritta “Volvo” sul portellone.

Modello Lunghezza Larghezza Altezza Passo
Alfa Romeo Junior 4,17 metri 1,78 metri 1,54 metri -
Lexus LBX 4,19 metri 1,83 metri 1,55 metri 2,58 metri
Volvo EX30 4,23 metri 1,84 metri 1,55 metri 2,65 metri

Interni

Personalità e tecnologia sono gli aspetti principali degli interni dell’Alfa Romeo Junior. La strumentazione digitale è a cannocchiale per richiamare la tradizione del Biscione ed è costituita da un monitor da 10,25”. C’è poi l’infotainment con schermo da 10,25” orientato verso il guidatore e in posizione ribassata, che integra l’assistente vocale e anche le funzionalità dell’intelligenza artificiale di ChatGPT.

Modanature in nero lucido e rivestimenti in Alcantara (soprattutto sui sedili sportivi realizzati da Sabelt) definiscono un abitacolo piuttosto curato. Generoso il bagagliaio, che mette a disposizione 400 litri.

L’ambiente a bordo della LBX è di qualità, come impongono gli standard di Lexus. Le differenze rispetto alla Yaris Cross da cui deriva questo crossover sono piuttosto importanti, coi materiali usati per i rivestimenti che sono pregiati, con elementi scamosciati ed eco-pelli. Il display da 9,8” è integrato nella console, mentre tra gli optional spicca l’impianto audio Mark Levinson da 13 altoparlanti.

Il bagagliaio cambia in modo importante a seconda della versione scelta: da 332 litri per la 2WD si passa a 247 litri per la 4WD, mentre la rispettiva capacità massima è di 994 e 909 litri.

Alfa Romeo Milano, gli interni

Alfa Romeo Milano, gli interni

Lexus LBX (2024), la prova su strada

Lexus LBX, l'abitacolo

Volvo EX30 (2024), prova su strada

A bordo della Volvo EX30

Linee semplici e scelta accurata dei rivestimenti contraddistinguono la EX30, che punta tutto sul minimalismo. Tutti i comandi della vettura si trovano sull’unico schermo presente a bordo, ossia quello da 12,3” dell’infotainment. Il software che alimenta il sistema è Google Automotive, con l’interfaccia che ricorda tanto quella degli smartphone risultando così particolarmente intuitiva.

Il bagagliaio non è amplissimo, con una capacità minima di 318 litri e un massimo di 904 litri abbattendo gli schienali posteriori in configurazione 60:40. Si può comunque sfruttare il frunk, un vano aggiuntivo da 7 litri sotto al cofano anteriore per riporre, per esempio, i cavi di ricarica.

Modello Strumentazione digitale Monitor centrale  Bagagliaio 
Alfa Romeo Junior 10,25" 10,25" 400/n.d. litri
Lexus LBX 12,3" 9,8" 332/994 litri
Volvo EX30 - 12,3" 318/904 litri

Motori

Junior, LBX e EX30 hanno filosofie diverse soprattutto in tema di motorizzazioni. L’Alfa Romeo è l’unica tra i tre modelli a essere disponibile con un’unità mild hybrid a benzina 1.2 turbo da 136 CV. Al tempo stesso, il crossover italiano si può ordinare nella variante elettrica pura da 156 CV e con batteria da 54 kWh. Più avanti arriverà anche l’elettrica Veloce da 240 CV, che condividerà il powertrain con Abarth 600e e Lancia Ypsilon HF.

Per la versione da 156 CV, l’autonomia dichiarata è di 410 km nel ciclo WLTP. La Lexus LBX è l’unica del confronto a equipaggiare una motorizzazione full hybrid a benzina: parliamo della 1.5 da 136 CV con trazione anteriore o integrale.

L’EX30 è esclusivamente elettrica ed è disponibile nelle due versioni Single Motor da 272 CV con motore elettrico posteriore e Twin Motor Performance con doppio motore, trazione integrale e 428 CV complessivi. Si può scegliere la batteria con taglio da 51 kWh o da 69 kWh, con l’autonomia massima che tocca i 480 km nel caso della Single Motor Extended Range.

Da sottolineare l’accelerazione impressionante della EX30 più potente, che scatta da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi.

Modello Motorizzazioni 
Alfa Romeo Junior

1.2 mild hybrid benzina 136 CV

54 kWh 156 CV

54 kWh 240 CV

Lexus LBX

1.5 full hybrid 136 CV

Volvo EX30

51 kWh 272 CV

69 kWh 272 CV

69 kWh 428 CV

Prezzi

Il listino della Junior parte dai 29.500 euro per la mild hybrid da 136 CV e tocca i 41.500 euro per l’elettrica da 156 CV in allestimento Speciale. La Lexus LBX ha una gamma prezzi compresa tra i 38.000 euro della Elegant 2WD e i 44.500 euro della Cool 4WD.

Infine, la Volvo EX30 parte da 35.900 euro per la Single Motor Core e arriva a 50.900 euro per la Twin Motor Performance AWD Ultra. 

La maggior parte di queste versioni possono essere acquistate sfruttando gli incentivi 2024. Per conoscere le varie soglie e gli sconti previsti, vi invitiamo a dare un'occhiata al nostro approfondimento.