Si chiude un'era in casa Bugatti. "L'Ultime" è il 500esimo e ultimo esemplare di Chiron, l'hypercar che in oltre otto anni di vita è diventata uno status symbol di lusso e prestazioni estreme.

L'ultimo saluto alla Chiron segna anche l'addio al motore W16 nell'attesa dell'erede, il cui debutto è sempre più vicino.

Un addio coi fiocchi

"L'Ultime" è di fatto un omaggio dalla prima Chiron di sempre. Un cerchio che si chiude, quindi, con l'esemplare - basato sulla versione Super Sport - che richiama i colori "Atlantic Blue" e "French Racing Blue", intersecati da una linea C ampia e da un inserto in lega di alluminio lucidato a mano.

Bugatti Chiron

Bugatti Chiron "L'Ultime"

Bugatti Chiron

Bugatti Chiron "L'Ultime", il numero 500 sotto l'alettone

Bugatti Chiron

Bugatti Chiron "L'Ultime", gli interni

Il look è stato elaborato dal team Bugatti Sur Mesure (la divisione specializzata nelle personalizzazioni dei modelli), che ha rivisto il design originale con un gioco di colori sfumati e un omaggio a tutti i luoghi del mondo in cui l'auto è stata protagonista dal 2016, l'anno del debutto al Salone di Ginevra.

Sulla carrozzeria troviamo alcuni dettagli unici - per esempio, sulla calandra -, mentre sui coprimozzi e sull'alettone è riportato il numero "500" scritto a mano. Il numero è presente anche nell'abitacolo, dove sono presenti modanature in fibra di carbonio, rivestimenti in pelle "Deep Blue" e finiture high-tech "Blue Carbon Matt".

L'attesa per l'erede è quasi finita

La Bugatti che prenderà il posto della Chiron sarà presentata nel mese di giugno. Le sue forme sono ancora sconosciute, ma sappiamo già che ad alimentarla ci sarà un motore V16 aspirato più lungo di 40 cm rispetto al precedente W16 quadriturbo. 

Un'altra differenza rispetto all'attuale propulsore è la presenza di una componente elettrificata. Non sappiamo se la nuova Bugatti sarà mild hybrid o plug-in, ma di sicuro supererà i 1.500 CV, per salire ulteriormente con futuri modelli a tiratura ultra limitata. 

Fotogallery: Bugatti Chiron "L'Ultime"