La giapponese col Diesel è tornata e si conferma fra le più sobrie bevitrici di gasolio

A leggere le previsioni più pessimistiche sembra che le auto con motore Diesel abbiano gli anni contati per via delle alte emissioni di particolato e ossidi di azoto, ma al momento c’è un gruppo di automobilisti che non può rinunciare al gasolio. Mi riferisco a chi viaggia molto e soprattutto in autostrada per lavoro chiedendo bassi consumi e grande autonomia legati a rapidi tempi di rifornimento, un pubblico che potrebbe apprezzare la Honda Civic 1.6 i-DTEC protagonista di questa prova consumi Roma-Forlì. Il quattro cilindri Diesel da 120 CV è stato affinato al massimo per finire sotto il cofano della nuova Civic, con livelli di efficienza migliorati ed emissioni di NOx ridotte, tanto da registrare una media di 3,65 l/100 km nel tragitto di riferimento di 360 km.

Consumi da Top 20

Il consumo di 3,65 l/100 km ottenuto dalla cinque porte giapponese si traduce in 27,4 km/l e una spesa di appena 17,46 euro per il carburante, ma soprattutto posiziona la Honda Civic 1.6 i-DTEC nella Top 20 della classifica consumi Roma-Forlì. Nella categoria delle compatte Diesel meglio di lei hanno fatto solo la Citroen C4 Cactus BlueHDi (3,34 l/100 km - 29,94 km/l) e la Renault Megane Energy dCi 110 (3,50 l/100 km - 28,57 km/l), mentre finiscono dietro sia la Mercedes A 180 d Automatic (3,85 l/100 km - 25,97 km/l) che la Fiat Tipo Station Wagon 1.6 Multijet 120 CV DCT (3,95 l/100 km - 25,32 km/l). A titolo di confronto diretto è interessante notare come la spesa sostenuta con la Civic Diesel è di 5,69 euro inferiore a quella della Civic 1.5 a benzina (attualizzata ai prezzi odierni dei carburanti), con un risparmio del 24,5%.

Si esalta nel misto extraurbano

La Civic 1.6 i-DTEC provata ha carrozzeria a 5 porte e allestimento Executive Premium completo di cruise control adattivo, mantenimento corsia automatico dal funzionamento ottimale, tetto apribile e keyless entry, per un totale di 30.600 euro di listino. Personalmente ho molto apprezzato il buon comfort di viaggio, l’assetto sempre sicuro, oltre alla precisione e maneggevolezza del cambio manuale 6 marce; solo i posti dietro accolgono meno comodamente le persone più alte e anche nel vano di carico ho sentito un po’ la mancanza di spazio verticale. La grande efficienza di questa nuova Civic Diesel è dimostrata anche dai 4,9 l/100 km (20,4 km/l) dell’utilizzo misto urbano/extraurbano e i 5,4 l/100 km (18,5 km/l) in autostrada, oltre che dai 6,5 l/100 km (15,3 km/l) nel centro di Roma; ottima la media di 2,8 l/100 km (35,7 km/l) nella prova dell’economy run, come pure i 4,6 l/100 km (21,7 km/l) indicati dal computer di bordo alla fine del test di tre giorni.

Dati

Vettura: Honda Civic 1.6 i-DTEC Executive Premium 5 porte
Listino base: 29.900 euro
Data prova: 16/02/2018
Meteo: Nuvoloso, 15°
Prezzo carburante: 1,329 euro/l (Diesel)
Km del test: 974
Km totali all'inizio del test: 4.481
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 80 km/h
Pneumatici: Michelin Primacy 3 - 235/45 R17 94W (Etichette UE: C, A, 71 dB)

Consumi

Media "reale": 3,65 l/100 km (27,40 km/l)
Computer di bordo: 3,8 l/100 km
Alla pompa: 3,5 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 17,46 euro
Spesa mensile: 38,81 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 412 km
Quanto fa con un pieno: 1.260 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

 

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Nuova Honda Civic, le 10 cose che cambiano

Foto di: Fabio Gemelli