Il SUV a 7 posti ha un baule enorme e tanto spazio. L'equipaggiamento è ricco, ma i prezzi sono alti e la gamma offre poche alternative

L'anno scorso in Italia le monovolume grandi hanno venduto insieme poco più della Volkswagen Tiguan (9.702 contro 9.544 esemplari). Non ci stupiremmo quindi se per fine 2018 il SUV tedesco mettesse la freccia e vendesse da solo più di tutte le monovolume di grandi dimensioni, una categoria ormai poco gettonata anche per “colpa” della stessa Tiguan. Da qualche mese infatti è arrivata nel nostro paese la variante a 7 posti e con il passo maggiorato del SUV, la Tiguan Allspace, un modello che svolge lo stesso compito di una monovolume grande ma è decisamente più in linea con le tendenze attuali, visto che ha la posizione di guida rialzata e un look moderno e accattivante. Il suo bagagliaio consente poi di effettuare un piccolo trasloco, perché con 5 sedili contiene almeno 760 litri.

Pregi e difetti

Su strada sarà difficile confondere la Tiguan Allspace per quella normale, visto che il modello a 7 posti misura 20 cm in più (raggiunge i 4,70 metri) ed è più lungo di una spanna fra le ruote anteriori e posteriori. Il bagagliaio di conseguenza ha un pavimento più lungo e tante accortezze utili a chi lo riempie spesso: ci sono vani portaoggetti dedicati, una presa da 12 volt e anche i portabottiglie. I sedili delle terza fila si ripiegano sotto il pavimento ma sono in realtà due strapuntini, quindi adatti solo a bambini o a persone di bassa statura. Prima di acquistarli (costano 760 euro) è bene considerare se verranno utilizzati spesso. Sul divano invece c'è spazio per 3 adulti e nel baule sta comodamente un passeggino. Le dimensioni abbondanti rendono la Tiguan Allspace un po' impacciata nel traffico, a maggior ragione considerando i 200 kg in più sulla bilancia rispetto alla Tiguan, ma la visibilità nelle svolte è buona e il cambio automatico DSG (di serie) rende la guida senza stress.

Leggi anche

Quanto costa

In questo caso il 2.0 TDI da 150 CV non è brillante come su altre auto del gruppo tedesco, tanto è vero che la potenza sembra inferiore a quella reale e per riprendere velocità prontamente bisogna schiacciare a fondo sull'acceleratore. Nel corso della nostra prova abbiamo registrato percorrenze di quasi 14 km/l, ma chi viaggia spesso nel traffico deve mettere in conto una media di 10/12 km/l. La Tiguan Allspace non costa poco (parte da 39.500 euro) e stranamente per un'auto tedesca ha una gamma limitata: ad oggi infatti non si possono avere il cambio manuale e il motore diesel 1.6 TDI, che da soli farebbero risparmiare qualche migliaio d'euro sul prezzo d'acquisto. L'equipaggiamento di serie però è ricco e comprende i cerchi da 17 pollici, il volante multifunzione, l’assistenza alla frenata e il cruise control adattivo, mentre passando all’allestimento Advanced si guadagnano altri accessori tra cui i cerchi da 18 pollici, i fari full led e la strumentazione digitale.

Gallery: Volkswagen Tiguan Allspace