Il crossover giapponese è arrivato alla sua quinta generazione. Ecco la prima prova della versione USA

Svelata al Salone di Ginevra del 1994, la Toyota RAV4 è stata tra le artefici della diffusione dei crossover e dei SUV che oggi hanno invaso le nostre strade grazie allo stile originale, all'incredibile versatilità e alla posizione di guida verticale e dominante. Insomma, sono gli ingredienti alla base di ogni crossover di successo attualmente venduto.

Tutti i più grandi costruttori al mondo hanno beneficiato del successo di questo segmento, Toyota incluso: negli USA, per esempio, l'anno scorso la RAV4 ha superato la berlina Camry conquistando la palma di modello più venduto d'America, pick-up esclusi, ed è sulla buona strada per confermare l'ottimo risultato anche nel 2018. Mantenere il successo, tuttavia, non è per niente facile e richiede un continuo sviluppo atto a progettare un prodotto sempre competitivo senza rinunciare alle sue qualità fondamentali. E' quello che vogliamo scoprire proponendovi la prima prova su strada fatta dai nostri colleghi americani, in attesa che la nuova RAV4 arrivi anche in Italia a inizio 2019.

Com'è

La nuova Toyota RAV4 è tutta nuova e sfoggia un look inedito, profondamente imparentato con quello della FT-AC, la concept presentata lo scorso novembre al Salone di Los Angeles, dalla carrozzeria squadrata e dalle linee tese e affusolate. Sotto la carrozzeria da fuoristrada troviamo un interno razionale, di qualità; i sedili sono comodi e l'atmosfera che si respira è a tratti anche chic, con lo schermo dell'infotainmet (da 7 o da 8" a seconda della versione) a sbalzo sul cruscotto sopra i grandi controlli fisici del sistema di climatizzazione. Per evitare distrazioni su tutti gli allestimenti è di serie il sistema Apple CarPlay per la compatibilità con lo smartphone, con Andoid Auto che stranamente non è ancora disponibile.

Nonostante il passo (la distanza tra le ruote anteriori e posteriori) sia cresciuto di soli 3 cm, lo spazio per le gambe per gli occupanti posteriori e la capacità del bagagliaio risultano minori rispetto alla generazione uscente. È possibile abbattere i sedili posteriore con una suddivisione 60/40, mentre chi siede dietro può contare, oltre che su 2 cm in più di spazio per la testa, sulle bocchette di aerazione sul tunnel centrale e su una doppia porta USB (disponibili su tutte le versioni, base esclusa). Indipendentemente dall'allestimento, ogni RAV4 può sfruttare nel pacchetto Toyota Safety Sense 2.0 tutti i moderni sistemi di sicurezza attiva come l'avviso di pre-collisione con frenata automatica anteriore, i fari abbaglianti automatici, l'assistente attivo alla corsia, il sistema di monitoraggio dell'angolo cieco e il cruise control adattivo.

2019 Toyota RAV4: First Drive
2019 Toyota RAV4: First Drive

Come va

Se la quarta generazione di RAV4 era mite come Clark Kent, la nuova può essere paragonata a Superman. Il merito va alla nuova piattaforma Toyota New Global Architecture (TNGA), la stessa di Prius, C-HR e Auris, che garantisce il 57% di rigidità strutturale in più rispetto alla precedente e un comfort e una dinamica di guida da auto di categoria superiore. Maggior rigidità si traduce in un maggior piacere di guida, soprattutto tra le curve, là dove la quarta generazione mostrava i suoi limiti. Il rollio limitato, il pedale del freno stabile e solido e lo sterzo leggero ma poco comunicativo (al contrario, per esempio, di quello della Mazda CX-5) esaltano il RAV4 tra le tortuose strade di montagna della nostra prova, anche se non si dimostra agile tra le curve come l'ultima Honda CR-V.

2019 Toyota RAV4: First Drive

Sotto il cofano troviamo il quattro cilindri in linea a benzina da 2.5 litri da 203 CV e 184 Nm di coppia massima (rispettivamente a 6.600 e a 5.000 giri/min) che fa sentire parecchio la sua voce, soprattutto nelle situazioni dove è richiesta la piena accelerazione, quasi a compensare l'ottimo isolamento dal rumore del rotolamento degli pneumatici e dai fastidiosi fruscii aerodinamici. In Europa è invece probabile che Toyota punti sutto sulle versioni ibride di RAV4. Nonostante la sua rumorosità, il quattro cilindri è più che adeguato per la RAV4: è abbastanza potente da spostarla da 0 a 96 km/h in poco più di 8 secondi - secondo i dati dichiarati dalla Casa - grazie anche al cambio automatico ad 8 rapporti (l'unico disponibile) ed efficiente.

Toyota dichiara infatti a 11,5 km/l in città, 14,5 in autostrada e 12,5 nel ciclo combinato. Per le versioni a quattro ruote motrici la Casa dichiara una percorrenza di 11 km/l in città, 14 in autostrada e 12 nel combinato. A listino, come da tradizione Toyota, anche un powertrain ibrido basato sullo stesso quattro cilindri da 2,5 litri e tre motori elettrici, per una potenza complessiva di 219 CV. Buone le prestazioni, con uno scatto 0-96 km/h in 7,8 secondi e un consumo combinato di circa 16,5 km/l. La trazione integrale è di serie sulla Hybrid e un motore elettrico montato su un ingranaggio planetario imita le azioni di una trasmissione a variazione continua (CVT).

Curiosità

In gamma anche un allestimento più votato all'offroad, l'Adventure oggetto della nostra prova, caratterizzato da un sistema di torsione più avanzato in grado di trasferire meccanicamente fino al 50% della potenza del motore tra gli assi anteriore e posteriore e anche tra le stesse ruote posteriori. Questo sistema di torque-vectoring ha già dimostrato il suo valore sia su percorsi di guida su strada che in fuoristrada: su asfalto la coppia viene trasferita senza interruzioni alla ruota posteriore esterna e, per risparmiare carburante, la RAV4 può procedere anche grazie alla spinta delle sole ruote posteriori. 

La Adventure non potrà battersela con i fuoristrada puri come la Jeep Wrangler, ma di certo i 21 cm di altezza dal suolo e una capacità di traino massima di quasi 1.600 kg la rendono la RAV4 più intrigante del lotto per le scampagnate nel fine settimana o per portarsi dietro una piccola barca o roulotte. Da fuori è riconoscibile dai parafanghi leggermente bombati, dalle ruote da 19", dai binari sul tetto cromati e dal tetto bianco a contrasto ispirato all'FJ Cruiser.

Quanto costa

Il listino italiano della nuova Toyota RAV4 non è ancora disponibile, ma possiamo già dirvi che negli USA ha un prezzo base di 25.500 dollari, leggermente superiore a quello di una rivale storica come la Honda CR-V. La versione provata dai colleghi di Motor1.com USA è la Adventure pensata per l'offroad che ha la trazione integrale e una ricca dotazione per un costo di 32.900 dollari. Per conoscere i prezzi italiani della nuova RAV4 occorre attendere ancora un po', probabilmente fino ai primi mesi del 2019.

2019 Toyota RAV4 Adventure

Motore 2.5 litri quattro cilindri
Potenza 203 CV e 184 Nm
Trasmissione Automatico a 8 marce
Trazione Integrale
Peso 1.640 kg
Capacità di traino 1.600 kg
Posti a sedere 5

Fotogallery: Nuova Toyota RAV4, primo contatto