Grazie all'ibrido "leggero" sul motore a benzina da 122 CV sa viaggiare bene e con poca benzina

La nuova Mazda3 fa discutere i nostri lettori e tutti gli appassionati di auto, dividendoli fra chi ne apprezza lo stile originale ed elegante e chi critica invece le nuove forme del design “Kodo”. Per scoprire come va e quali sono i pregi e difetti della compatta giapponese vi rimandiamo alla video prova e al #perchécomprarla, mentre qui ci vogliamo concentrare sui consumi reali della nuova Mazda3 Hybrid.

La mild hybrid con motore 2.0 benzina da 122 CV ha percorso i 360 km del Roma-Forlì accontentandosi di poco carburante, in media 4,30 l/100 km che si traducono in 23,26 km/l di percorrenza e in 24,60 euro di spesa al benzinaio.

Bene nel confronto con le compatte a benzina

Nella classifica consumi la Mazda3 Hybrid si posiziona bene fra le ibride “leggere”, superata solo dalla imbattibile - e non più disponibile - Renault Scenic Hybrid Assist capace di 3,60 l/100 km (27,7), oltre che dalla più piccola Suzuki Swift 1.0 Hybrid a quota 4,10 l/100 km (24,3 km/l). La giapponese ha fatto meglio della Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD da 4,40 l/100 km (22,7 km/l), ma il confronto più interessante è quello con le concorrenti compatte alimentate a benzina.

Nuova Mazda3, prova su strada

Nonostante il due litri da 122 CV e il cambio manuale a 6 marce la Mazda3 ibrida ha fatto poco peggio della Volkswagen Golf 1.0 TSI 110 CV (4,00 l/100 km - 25 km/l) e della Opel Astra 1.0 105 CV (4,05 l/100 km - 24,6 km/l), ma meglio di Honda Civic 1.5 Turbo VTEC manuale (4,45 l/100 km - 22,4 km/l) e Mercedes A 200 Automatic (4,70 l/100 km - 21,2 km/l).

Se non si spinge va spesso a due cilindri

Una delle cose più interessanti che ho notato durante la prova consumi della nuova Mazda3 mild hybrid è il sistema di disattivazione cilindri che funziona con grande precisione ed efficienza in ogni fase di guida. In particolare mi ha colpito la capacità di viaggiare a velocità costante utilizzando solo due cilindri su quattro e di disattivarli tutti automaticamente in rilascio e “veleggio”.

Nuova Mazda3, prova su strada

Basta non premere troppo sull’acceleratore, cosa che il motore aspirato sembra chiedere spontaneamente, per vedere sullo schermo in plancia un continuo alternarsi di funzionamento a due, quattro o zero cilindri, con il sistema i-stop che interviene ad ogni semaforo per accendere e spegnere il motore senza la minima esitazione.

Cambio manuale, ma ottimo

Piacevole e rapida è la manovrabilità del cambio manuale e anche l’assetto è pensato come giusto compromesso fra comfort e tenuta di strada. Della nuova Mazda3 ho apprezzato anche l’ottimo livello di finiture esterne e interne, il bellissimo colore Soul Red Crystal che porta il prezzo finale a quota 28.350 euro (salvo promozioni), l’ergonomia del sistema di infotainment con comando rotativo e la buona capacità di carico del bagagliaio che ha però uno scalino d’accesso un po’ alto.

Nuova Mazda3, prova su strada

Più efficiente fuori città

La buona efficienza della Mazda3 2.0L 122CV Skyactiv-G M Hybrid 6MT Exclusive, questo il nome completo della versione in prova, subisce poche flessioni nelle altre situazioni di guida. La più impegnativa è la prova nel traffico di Roma dove la giapponese mild hybrid registra una media di 8,2 l/100 km (12,1 km/l), seguita dall’utilizzo in autostrada dove segna i 6,2 l/100 km (16,1 km/l).

Nuova Mazda3, prova su strada

Un po’ meglio va nell’utilizzo misto quotidiano urbano-extraurbano a quota 6,0 l/100 km (16,6 km/l). Le prove più estreme a cui è stata sottoposta la nuova Mazda3 ibrida mandano in archivio due risultati molto interessanti: 3,6 l/100 km (27,7 km/l) nell’economy run e un’ottima media di 22 l/100 km (4,5 km/l) nella prova del massimo consumo con guida sportiva in salita.

Cosa dice il libretto

Modello Alimentazione Potenza Omologazione Emissioni CO2
(NEDC)
Emissioni CO2
(WLTP)
Mazda3 2.0L 122CV Skyactiv-G M Hybrid 6MT Exclusive Ibrido 90 kW Euro 6d-TEMP 119 g/km 142 g/km

Dati

Vettura: Mazda3 2.0L 122CV Skyactiv-G M Hybrid 6MT Exclusive
Listino base: 27.150 euro
Data prova: 14/06/2019
Meteo: Sereno, 38°
Prezzo carburante: 1,589 euro/l (Benzina)
Km del test: 885
Km totali all'inizio del test: 9.500
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 81 km/h
Pneumatici: Toyo Proxes R51 A - 215/45 R18 89W (Etichetta UE: C, C, 69 dB)

Consumi

Media "reale": 4,30 l/100 km (23,26 km/l)
Computer di bordo: 4,4 l/100 km
Alla pompa: 4,2 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 24,60 euro
Spesa mensile: 54,66 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 293 km
Quanto fa con un pieno: 1.186 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

 

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Fotogallery: Nuova Mazda3