Ha i fari della Continental GT, per rispondere alla rivale Aston Martin DBX

Nella categoria dei SUV di gran lusso, la Bentley Bentayga ha per molti versi “aperto la via” a modelli come la Lamborghini Urus, la Rolls Royce Cullinan e - più di recente - la Aston Martin DBX, mostrando cioè quanto queste auto siano apprezzate dai clienti in una fascia di mercato così esclusiva (anche superiore, di fatto, a quella della Porsche Cayenne). I nostri colleghi di Motor1 Francia hanno guidato il restyling 2020 della Bentayga: vi raccontiamo quali sono state le loro prime impressioni.

Essai Bentley Bentayga 2020

Com’è fuori

Tenendo a mente i 20.000 esemplari venduti a partire dal 2015, il prestigioso marchio inglese del gruppo Volkswagen non ha stravolto la personalità della Bentayga restyling, a partire dall’aspetto esterno. I fari anteriori, in particolare, ora sono più ovali, mentre la griglia - al contrario - ha forme meno arrotondate, più rettangolari.

La fiancata non converge più verso il basso in corrispondenza dei parafanghi posteriori, in una sorta di proseguimento che ora porta invece fino alla protuberanza sul portellone del bagagliaio, proprio sopra i fanali posteriori. Che, a livello di design, riprendono le proporzioni affusolate della Bentley Continental GT, così come i terminali di scarico, anch’essi ovali. 

Essai Bentley Bentayga 2020
Essai Bentley Bentayga 2020

Com’è dentro

L’abitacolo di una Bentley, che si tratti di un SUV, di una coupé o di una berlina, è come un universo parallelo alla realtà a cui siamo abituati. La pelle, le cuciture, l’alluminio, i legni, le imbottiture: ogni dettaglio interno della Bentayga restyling fa capire quale sia la differenza tra un’auto premium e un’auto di lusso.

Essai Bentley Bentayga 2020

L’impostazione generale non stravolge quella del modello pre-restyling, ma il volante e i pannelli porta sono stati “ritoccati” e la console centrale è stata ridisegnata a partire dalle bocchette e dall’orologio in mezzo della plancia, per far posto ad uno schermo più grande (10,9 pollici).

Essai Bentley Bentayga 2020

Piacere di guida

A muovere i 2.500 kg in ordine di marcia della Bentayga ci sono 550 CV, con 770 Nm di coppia sviluppati dal motore V8 4.0 bi-turbo fin da 1.950 giri/min. Negli spunti più decisi c’è comunque un attimo di ritardo tra la risposta dell’auto e le vostre richieste sull'acceleratore, specie facendo un paragone con la Bentayga Hybrid a 6 cilindri provata prima di questo restyling.

Essai Bentley Bentayga 2020
Essai Bentley Bentayga 2020
Essai Bentley Bentayga 2020
Essai Bentley Bentayga 2020
Essai Bentley Bentayga 2020

Al contrario, una volta “lanciata” questa Bentley trasmettere a chi guida la confidenza giusta anche per alzare il ritmo fra le curve. Specie selezionando il programma di guida Sport e spostando in modalità manuale la leva del cambio automatico ad 8 marce, gestendo i rapporti anche con le palette dietro al volante. Davvero niente male, insomma, tenendo a mente il peso e le inerzie con cui si ha a che fare e che si fanno sentire se ci si fa prendere troppo la mano da tutta questa fluidità, in termini di comportamento stradale. I freni carboceramici da 11.700 euro, quindi, vanno aggiunti "obbligatoriamente" nella lista degli optional.

Comfort

Anche guidando con entusiasmo, comunque, emerge la caratteristica dominante di quest’auto. E cioè quella di coccolare i suoi occupanti, visto che le sospensioni adattive anche con le ruote da 22 pollici permettono di passare sui dossi e sulle buche come se fossero ostacoli fatti di ghiaia.

Essai Bentley Bentayga 2020

A meno di non voler scegliere lo scarico Akrapovic in titanio, poi, anche tirando le marce il suono del motore resta ovattato, così come tutti gli altri rumori provenienti dall’esterno, che rimangono isolati dall’abitacolo. A livello di sedili, ora gli schienali posteriori si possono inclinare di più, in stile chaise longue. Per poter ascoltare ancora più comodamente la musica dell’impianto audio Naim, un accessorio a richiesta che costa 6.000 euro.

2021 Bentley Bentayga

Curiosità

Continuando a parlare di optional, ci si può davvero sbizzarrire. Come da tradizione per un marchio come Bentley, del resto. Per il colore Blu Marocco, ad esempio, ci vogliono 4.660 euro; 11.635 euro per i cerchi in lega Mulliner da 22 pollici; 3.055 euro per i rivestimenti interni in carbonio; 4.290 euro per la configurazione a 5 posti dell’abitacolo; e 6.415 euro per il Touring Pack, che include fra le altre cose il cruise control adattivo, l’head up display o il lane keep assistant.

2021 Bentley Bentayga Accessoires - Akrapovich Sports Echappement
Echappements Akrapovic en titane
Bentley Bentayga Speed (2020)
Bentley Bentayga Speed (2020)

Quanto costa

Con il restyling della nuova Bentley Bentayga, dunque, dal prezzo di listino (francese) che parte da 156.900 euro si fa presto ad arrivare ai 226.870 euro dell’esemplare in prova. Ma lo stesso vale anche per le rivali che abbiamo citato all’inizio. L’Aston Martin DBX parte infatti da circa 198.000 euro e la Lamborghini Urus da 210.000 euro. Per una Rolls-Royce Cullinan si parte invece da 340.000 euro , contro i circa 250.000 euro di partenza della Bentayga W12 Speed, anche lei con motore a 12 cilindri.

Fotogallery: Bentley Bentayga V8 restyling (2020)

Bentley Bentayga (2020)

Motore V8 biturbo / 3996 cm3 / 32 soupapes / injection directe / désactivation des cylindres
Potenza 550 chevaux à 6000 tr/min
Coppia Massima 770 Nm de 1960 à 4500 tr/min
Trasmissione Automatique à 8 rapports
Trazione Intégrale permanente
Accelerazione 0-100 km/h 4,5 secondes
Velocità Massima 290 km/h
Lunghezza 5,12 mètres
Larghezza 2 mètres
Altezza 1,74 mètre
Peso 2416 kilos à vide
Capacità di carico 484 litres
Posti a sedere 5 places
Consumi Mixte : 11,6 l/100 km
Emissioni 265 g/km de CO2
Prezzo base 156'900 €
Prezzo della versione provata 226'890 €