La nuova Toyota Prius, quella di quinta generazione, è da poco disponibile nelle concessionarie esclusivamente con motorizzazione ibrida plug-in con 223 CV e livelli omologati di consumo ed emissioni bassissimi.

Ma è in grado la Toyota Prius Plug-in Hybrid 2023 di mantenere le grandi promesse di efficienza ottenute nel ciclo di omologazione WLTP? Per scoprirlo ho voluto sincerarmene di persona impegnando la nuova ibrida giapponese nella classica prova consumi reali.

Nel percorso di circa 360 km da Roma a Forlì la Toyota Prius ha registrato un eccellente consumo medio di 3,40 l/100 km (29,41 km/l) e speso 25,36 euro per benzina ed elettricità utilizzati nel viaggio (21,96 euro di benzina + 3,40 euro di elettricità). In uscita da Roma sono riuscito a percorrere 66 km in modalità elettrica.

Consumi bassissimi, ma non da record

Un risultato sopra la media i 3,40 l/100 km dalla Toyota Prius Plug-in Hybrid, che le permettono di entrare di diritto nella Top 10 della categoria ibride plug-in, davanti a Mercedes B 250 e EQ POWER (3,55 l/100 km - 28,1 km/l), Opel Astra 1.6 180cv AT8 Hybrid (3,70 l/100 km - 27,0 km/l) e Audi A3 Sportback 40 TFSI e (4,30 l/100 km - 23,2 km/l).

Foto - Toyota Prius 2023 - Prova

Toyota Prius Plug-in Hybrid 2023, la prova

Ma le auto ibride plug-in che guidano la classifica dei consumi reali hanno saputo fare anche meglio, come dimostrano i 3,25 l/100 km (30,7 km/l) della Toyota RAV4 Plug-in Hybrid, i 3,00 l/100 km (33,3 km/l) della Mercedes A 250 e EQ-POWER e i 2,50 l/100 km (40,0 km/l) della "regina" Toyota Prius Plug-in Hybrid della precedente generazione testata nel 2017.

Bene assetto, comfort e finiture, un po' meno lo spazio

L'auto che ho provato è una Toyota Prius 2.0L Plug-in Hybrid Lounge, quella in allestimento intermedio che oltre al motore a benzina da 151 CV e quello elettrico da 163 CV (223 CV di potenza complessiva), al cambio automatico E-CVT e alla batteria da 13,6 kWh offre i cerchi da 19", i fari a LED con abbaglianti automatici, i vetri posteriori oscurati e il portellone elettrico.

Foto - Toyota Prius 2023 - Prova

Toyota Prius Plug-in Hybrid 2023, gli interni

Nella dotazione della Lounge sono inclusi anche il cruise control adattivo, il mantenimento corsia, le 4 telecamere con visuale a 360°, la strumentazione digitale "alta" da 7", il touchscreen centrale in plancia da 12,3", lo specchietto retrovisore digitale, la regolazione elettrica del sedile di guida e il climatizzatore automatico bi-zona.

Il tutto per un prezzo di listino che, senza alcun optional aggiuntivo, è pari a 43.700 euro, inclusa la vernice "Mustard" color senape. Con questa cifra si può guidare l'ultima evoluzione della Prius, l'auto che ha diffuso la motorizzazione ibrida nel mondo e che fa dell'efficienza il suo obiettivo storico. I ridottissimi consumi si accompagnano a un ottimo comfort di guida, alla silenziosità di marcia e a una tenuta di strada eccellente, ma impongono qualche sacrificio sul fronte dell'altezza del vano di carico, dello spazio per la testa dei passeggeri e dei montanti del parabrezza a forte inclinazione che possono risultare un po' invadenti per la visuale in città.

La prova su strada della nuova Prius

Da 50 a 100 km in elettrico, a seconda del "piede"

Per ciò che riguarda i consumi nelle più comuni condizioni di utilizzo voglio partire dallo scenario ideale della batteria carica, situazione nella quale la Toyota Prius Plug-in Hybrid dimostra una grande efficienza. In media ho potuto percorrere almeno 50 km con un pieno di batteria, ma con una guida molto attenta ai consumi in stile economy run ho percorso anche 100 km a zero emissioni.

A batteria scarica i consumi della Prius rimangono molto contenuti e salgono un po' solamente nella guida in autostrada. Il serbatoio da 40 litri di benzina permette di avere a disposizione un'autonomia di almeno 600 km che può salire a oltre 1.000 km con uno stile di guida molto attento.

Foto - Toyota Prius 2023 - Prova

Toyota Prius, la vista posteriore

I consumi a batteria scarica

  • Misto urbano-extraurbano: 4,3 l/100 km (23,2 km/l)
    928 km di autonomia teorica
  • Autostrada: 5,9 l/100 km (16,9 km/l)
    676 km di autonomia teorica
  • Economy run: 3,4 l/100 km (29,4 km/l)
    1.176 km di autonomia teorica

Cosa dice la carta di circolazione

Modello Alimentazione Potenza Omologazione Massa a vuoto Emissioni CO2
(WLTP)
Toyota Prius 2.0L Plug-in Hybrid Lounge Ibrido
(Benzina)
111 kW Euro 6d-ISC-FCM
(Risp Reg UE 2018/1832 AP)
1.555 kg 16 g/km

Dati

Vettura: Toyota Prius 2.0L Plug-in Hybrid Lounge
Listino base: 43.700 euro
Data prova: 17/11/2023
Meteo (partenza/arrivo): Sereno, 20°/ Sereno, 10°
Prezzo carburante: 1,794 euro/l (Benzina) - 0,25 euro/kWh (elettricità)
Km del test: 857
Km totali all'inizio del test: 584
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 70 km/h
Pneumatici: Yokohama BluEarth GT AE51 - 195/50 R19 88H (Etichetta UE: C, A, 71 dB)

Consumi

Media "reale": 3,40 l/100 km (29,41 km/l)
Computer di bordo: 3,3 l/100 km
Alla pompa: 3,5 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 25,36 euro (21,96 euro di benzina + 3,40 euro di elettricità)
Spesa mensile: 48,80 euro (800 km al mese) *
Quanto fa con 20 euro: 328 km *
Quanto fa con un pieno: 1.176 km
* Senza contare la spesa per l'elettricità

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Fotogallery: La nuova Toyota Prius