Le funzioni di Waze dedicate a chi viaggia in auto per lavoro o per diletto

Passato Ferragosto, sono terminate le vacanze di una buona parte degli italiani. Per tutti gli altri, o per chi ha in mente di passare un fine settimana fuori porta, magari in auto, vale la pena prendere in considerazione Waze per pianificare un viaggio.

Oltre a Google Maps, ViaMichelin e Maps.Me, anche l’app di navigazione alternativa della Grande G offre ai suoi utenti alcune funzioni interessanti per questo scopo. Tutto molto semplice, in pieno stile Waze: ecco tutto.

Viaggi pianificati

Per pianificare un viaggio in auto con Waze, l’app per smartphone Android e iOS permette all’utente di sfruttare la sezione “Viaggi pianificati”, accessibile dal menù principale toccando l’icona con la lente d’ingrandimento.

Da qui basta toccare il pulsante rosso “+” in basso a destra, selezionare il luogo desiderato da raggiungere e scegliere data e ora di arrivo. La pagina dedicata dà un’idea sull'orario di partenza consigliato in base al traffico abituale. Toccando su “Salva”, Waze mostrerà invece il viaggio pianificato nella sezione apposita.

Immagine 1 pianificazione viaggi Waze

Sincronizzazione degli eventi e anteprime

Oltre a cercare e aggiungere manualmente una destinazione, Waze dalla stessa pagina suddetta permette anche di collegare il calendario o Facebook per sincronizzare automaticamente gli eventi salvati. L’obiettivo è fornire all’utente le indicazioni opportune per poter arrivare in tempo.

In ogni caso, per ottenere un’anteprima del viaggio, basta toccare su “Vai” e pigiare su “Sommario” per dare un’occhiata al percorso consigliato da Waze, percorso che è possibile condividere o eventualmente scegliere toccando su “Percorsi”.

Immagine 2 pianificazione viaggi Waze

Tappe e notifiche di partenza

Dalla pagina di navigazione Waze consente inoltre di aggiungere delle fermate al percorso pianificato, magari per una sosta al bar, in un ristorante o presso altri punti di interesse a scelta da una sezione apposita che compare nell'anteprima di viaggio.

Utile anche la funzione di notifica della partenza, fruibile solo fornendo a Waze l’accesso ai servizi di geolocalizzazione in background, spuntando la funzione “Dimmi quando partire” posta nella sezione “Viaggi pianificati”.

Immagine 3 pianificazione viaggi Waze

Impostazioni e personalizzazione

Per gestire il tutto, Waze riserva all’utente un ampio ventaglio di opzioni e impostazioni di cui servirsi. Per accedervi, dal menù principale, basta toccare l’icona con l’ingranaggio e guardare la sezione “Preferenze di guida”, ma non solo.

“Navigazione”, ad esempio, è l’area in cui poter scegliere se evitare i pedaggi, le autostrade, le strade sterrate o altro. Ma in quella stessa sezione è possibile personalizzare tante altre funzioni e opzioni di Waze, dagli avvisi alle segnalazioni, oltre a impostare il tipo di veicolo usato per viaggiare o l'interfaccia stessa dell'app.

Immagine 4 pianificazione viaggi Waze