Il SUV svedese in leasing: anticipo, 35 rate ed eventuale riscatto

Sino al 30 aprile 2018 la Volvo XC60 è oggetto di una promozione. Si tratta di un leasing, pertanto per 3 anni si entra in possesso del SUV svedese senza esserne proprietari. Al termine della rateazione, il cliente sceglie se versare la maxirata finale per comprare il veicolo, divenendone proprietario. Oppure se darlo in permuta o restituirlo alla concessionaria. Salvo approvazione di Findomestic Banca.

Vantaggi

Come esempio rappresentativo, c’è la promozione della Volvo XC60 Diesel D4 Manuale Business (questa la versione in offerta). Prezzo del bene 46.350 euro. Con un anticipo ragionevole di 17.673 euro. Più 35 rate di 295,07 euro: importo non pesante considerando che parliamo di un SUV di lusso, nonché World Car of the Year 2018. L’eventuale maxirata finale è di 20.857,5 euro. Fanno gola il TAN del 2,95% e il TAEG del 3,58%. Il totale del finanziamento è di 28.977 euro. Importo totale dovuto dal Consumatore: € 31.297,54 La promozione viene spiegata molto bene dal sito della Casa, con uno schema a caratteri grandi: ottimo. C’è un’eventuale seconda fase, in mancanza di saldo in un’unica soluzione dell’importo residuo di 20.857,5 euro: 48 rate da € 507,5 euro con TAN 7,86% e TAEG 8,55% (un po’ alti). Il consumatore così sa subito che, eventualmente, può finanziare anche la quota del riscatto facoltativo.

Svantaggi

Trattasi del solito “vizio” di tutte le Case quando illustrano una promozione sui loro siti. Leggiamo in grande la promozione della Volvo XC60 Diesel D4 Manuale Business: “La nuova Volvo XC60. The future of safety. Oggi tua con 35 rate da 296 euro. TAN 2,95% e TAEG 3,58%. Più maxirata finale”. E asterisco. Quindi, il consumatore va a leggere le note più in pocco: “Prezzo del bene 46.350 euro con acconto di 17.673”. Ossia con anticipo (come dice anche la tabella). Se c’è l’acconto, allora la rata e la maxirata potranno avere determinati importi: senza, i parametri cambiano.

Per saperne di più, vedi qui

Fotogallery: Volvo XC60