Faccia a faccia fra le ultime due generazioni del grande SUV tedesco

Succede quasi sempre: a un primo sguardo i SUV e le berline tedesche di nuova generazione assomigliano molto ai modelli che vanno a sostituire. A questa specie di regola aurea non si sottrae neppure la nuova BMW X5, il SUV grande della Casa tedesca che porta avanti una tradizione senza stravolgerla, ma con misure maggiorate, dotazioni e tecnologie di ultima generazione e l’architettura modulare CLAR che sta alla base delle BMW più recenti, Serie 7 e Serie 5 in primis. La nuova X5 (serie G05) che sarà commercializzata dal prossimo mese di novembre propone di serie le sospensioni a regolazione elettronica, fari full LED, trazione integrale xDrive con differenziale elettronico al retrotreno e tante altre dotazioni che trovate in questo articolo, ma qui vogliamo soffermarci sul confronto stilistico fra vecchio e nuovo modello.

Faccia tutta nuova

Vista dal frontale la nuova BMW X5 mostra chiaramente l’evoluzione dello stile rispetto alla precedente X5 (serie F15), soprattutto nella mascherina che è più grande, sviluppata in altezza, squadrata e con il “doppio rene” unito al centro dalla cornice cromata. I fari cambiano forma per contenere anche le luci Laser e si allontanano dalla calandra, mentre i fendinebbia rettangolari e non più rotondi si spostano sopra le prese d’aria. In coda è invece possibile notare un diverso disegno dei gruppi ottici, assottigliati in altezza e allineati sopra la linea della targa. Le scritte identificative del modello e della motorizzazione sono per la prima volta ospitati nella parte bassa del portellone, con i rifrangenti più in alto e il paraurti che integra i terminali di scarico.

BMW X5 2013
BMW X5 2018

La linea di cintura sale dietro

La sagoma laterale della nuova BMW X5 sfoggia un nuovo trattamento delle superfici di portiere e passaruota (per la prima volta riempiti da cerchi da 22”), soprattutto nella parte alta della fiancata che propone un’inedita nervatura ondulata sotto e sopra le maniglie. Questo dettaglio è accompagnato dalla linea di cintura inclinata verso l’alto a partire dalla portiera posteriore, con i fari di coda che si estendono fino ai fianchi. Il giro porte e la forma dei finestrini non cambia invece molto, nonostante i quasi 5 cm di lunghezza in più e i circa 3 cm in più nel passo.

BMW X5 2013
BMW X5 2018

La strumentazione digitale fa il suo debutto

Salendo a bordo si nota un netto passo in avanti nella progettazione della plancia, dei pannelli porta, della console centrale e della strumentazione, per la prima volta digitale. Quest’ultima dotazione, chiamata BMW Live Cockpit Professional, è in abbinamento allo schermo centrale Control Display da 12,3”, ora più integrato nella plancia della nuova BMW X5. Tutti i comandi dedicati ai controlli della climatizzazione sono ora raccolti in un piccolo pannello orizzontale subito sotto le bocchette dell’aria centrali.

BMW X5 2013
BMW X5 2018

BMW X5 2018 vs BMW X5 2013: i dati tecnici

Modello BMW X5 xDrive30d (2018) BMW X5 xDrive30d (2013)
Lunghezza  4.922 mm  4.886 mm
Larghezza  2.004 mm  1.938 mm
Altezza  1.745 mm  1.762 mm
Passo  2.975 mm  2.933 mm
Peso  2.110 kg  2.070 kg
Potenza  265 CV  258 CV
Coppia  620 Nm  560 Nm
Velocità massima  230 km/h  230 km/h
Accelerazione 0-100 km/h  6,5 secondi  6,8 secondi
Consumo combinato  6,0 l/100 km

 5,9 l/100 km

BMW X5 2013
BMW X5 2018

Leggi anche:

Gallery: BMW X5, nuova e vecchia generazione a confronto