I teaser mostrano il SUV tedesco impegnato ad affrontare duri percorsi in offroad

Vi verrebbe mai in mente di portare una Porsche Macan, chessò, in Lesotho (minuscola enclave all’interno del Sudafrica) e buttarlo in impegnativi percorsi offroad? No vero? Eppure gli uomini di Zuffenhausen l’hanno fatto e hanno portato il restyling del SUV medio fino a 3.400 metri di altezza per metterlo alla prova, filmando e fotografando il tutto. Una campagna di teasing particolare che mostra la Macan restyling senza camuffature di alcun genere, naturalmente senza alcuna informazione a corredo. Tranne quella che riguarda il lancio commerciale, previsto per fine mese in Cina. Non bisognerà quindi aspettare ancora molto per sapere tutto di lei.

Aguzzate la vista

Trovare le differenze estetiche tra il restyling e la prima generazione della Porsche Macan è un compito per chi ha una buona vista. Ci saranno ritocchi esterni molto discreti, soprattutto all'anteriore, mentre all’interno le novità saranno più evidenti, come ad esempio la plancia rielaborata per ospitare il nuovo sistema di infotainment con schermo touch più grande. Altre modifiche che non si vedono rappresentano un più massiccio uso di alluminio per le sospensioni, così da diminuire il peso e rendere la Macan restyling più agile. Un’agilità migliorata anche grazie a nuovi motori più potenti.

Leggi anche:

“Nein” ai diesel

Come avevamo raccontato mesi fa Porsche sarebbe pronta a dire addio ai motori diesel, con qualche riserva. Quello che si sa è che la Macan restyling verrà mossa unicamente da classiche motorizzazioni a benzina, accompagnate da qualche cavallo in più. Anche se ancora non ci sono conferme ufficiali le ultime indiscrezioni dicono che la entry level avrà 300 CV mentre la Porsche Macan S arriverà a 360. Il top sarà rappresentato dalla versione Turbo che, grazie ai 40 CV in più, per toccare così quota 440, 480 per la versione col Performance Package.

Fotogallery: Porsche Macan restyling, i teaser