Attesa ad inizio 2019, la wagon ha un aspetto grintoso e tanto spazio per i bagagli. Piacere di guida al primo posto

Cos'hanno in comune le Alfa Romeo Giulia, Infiniti Q50, Jaguar XE e Lexus IS? Sono tutte berline a quattro porte di prestigio, ricche di accessori e con tanta cura per i dettagli. Ma hanno una caratteristica distintiva: non sono previste in versione station wagon. Ciò le differenzia da alcuni modelli analoghi, come le Audi A4 e BMW Serie 3, che invece affiancano alla carrozzeria berlina quella famigliare e offrono un'alternativa in più a chi non vuole scegliere per forza un SUV o un crossover.

Per questi modelli la wagon è irrinunciabile, in particolare nel nostro Paese dove le quattro porte hanno poco successo. Alla luce di questo sono in molti ad aver già fatto partire il conto alla rovescia in vista della nuova Serie 3 Touring, attesa a inizio 2019 (ecco tutte le altre novità in arrivo) e in vendita molto probabilmente dalla primavera/estate del prossimo anno.

Nuova BMW 3 Series Touring, il rendering

Bagagliaio da carico

L'esordio della nuova BMW Serie 3 Touring basata sulla Serie 3 vista a Parigi è atteso secondo indiscrezioni al prossimo Salone di Ginevra, in calendario a marzo 2019, ma non serve aspettare così a lungo per sapere che aspetto avrà la nuova wagon. Con questa ricostruzione infatti ci avviciniamo molto al risultato finale, considerato che la nuova Touring sarà molto simile alla nuova Serie 3 e riprenderà altri particolari dalla più grande Serie 5 Touring.

La berlina e la Touring saranno identiche nel frontale e fino a metà del tetto, che al posto di scendere come sulla quattro porte resterà bello alto: ciò permette di ricavare un vano bagagli più arioso e versatile. Il lunotto invece sarà inclinato, al pari dei montanti posteriori, ben angolati per regalare alla Serie 3 Touring un aspetto più grintoso, in linea con le caratteristiche dell'auto. Questo però non significa che la wagon avrà poco spazio per i bagagli: ci aspettiamo almeno 500 litri, considerando che la berlina ne offre già 480.

Non ci sarà la versione M

La Touring riprenderà dalla berlina anche le luci posteriori allungate e lo spigolo sul portellone, un tratto di stile presente fin dalla Serie 3 Touring del 1999. Oltre a queste somiglianze arriverà dalla quattro porte anche tutta la meccanica, a partire dal nuovo telaio modulare (è lo stesso della Serie 5) a trazione posteriore o integrale.

I motori saranno gli stessi quattro o sei cilindri turbo, a benzina o gasolio: ci attendiamo quindi il 2.0 da 184 CV della 320i Touring e il 2.0 da 258 CV della 330i Touring, oltre ai diesel 2.0 da 150 CV della 318d Touring, 2.0 da 190 CV della 320d Touring e sei cilindri 3.0 da 265 CV della 330d Touring. Non ci sarà il sei cilindri turbo della M3, riservato solo alla berlina, quindi chi va alla ricerca di scatto e prestazioni dovrà “accontentarsi” del sei cilindri 3.0 da 376 CV della M340i Touring.

Fotogallery: Nuova BMW 3 Series Touring, il rendering