La gamma sarà divisa in tre allestimenti, con prezzi a partire da 49.000 euro

Dopo la presentazione al Salone dell'Auto di Ginevra, l'ultima generazione della Mitsubishi Outlander PHEV è pronta a fare il suo debutto sul nostro mercato. I primi esemplari della SUV ibrida plug-in del costruttore giapponese arriveranno nelle concessionarie italiane nel corso del mese di dicembre, mentre le vendite cominceranno ufficialmente da gennaio 2019.

Tre livelli di allestimento

La gamma si articola su tre allestimenti. Quello di accesso è l'Instyle SDA, proposto a 49.000 euro, che offre una dotazione piuttosto ricca. Sono di serie, infatti, i cerchi in lega da 18”, il Display Audio System con funzione Smartphone Mirroring e il climatizzatore automatico bi-zona. Sempre di serie, poi, ci sono alcuni dispositivi di assistenza alla guida quali il Forward Collision Mitigation, il Lane Departure Warning e l'Adaptive Cruise Control.

La scelta intermedia è rappresentata dall'allestimento Instyle Plus SDA, che ai contenuti del primo aggiunge il Mitsubishi Remote Control, per il controllo di alcune funzioni del veicolo tramite un'apposita app, i sensori di parcheggio e il Blind Spot Warning. Il tutto a un prezzo di 51.500 euro. Al vertice dell'offerta troviamo l'allestimento Diamond SDA che, per per 55.400 euro, propone anche un impianto audio firmato Rockford, il portellone posteriore elettrico, il tetto apribile e ancora la telecamera a 360° e il volante e i sedili anteriori riscaldati.

Mitsubishi Outlander PHEV 2019 Test

Obiettivo 10%

Si tratta indubbiamente di cifre importanti, ma per la variante PHEV di Outlander, Mitsubishi ha messo a punto la strategia del “tutto compreso” presentando tre allestimenti in grado di offrire equipaggiamenti sempre più completi.

L'unico optional a pagamento, infatti, è rappresentato dalla vernice metallizzata: 400 euro per il Bianco Polar White Pastello e 800 euro per le tinte metallizzate. L'obiettivo del brand dei Tre Diamanti è quello di accrescere l'appeal del modello, al fine di aumentare la sua presenza sul mercato, che attualmente è ferma a una quota del 2% e di portarla entro il 2020 al 10%.

Mitsubishi Outlander PHEV 2019 Test

Con la promo costa la metà

In occasione del lancio commerciale, Mitsubishi ha dato il via a una promozione studiata appositamente per la Outlander PHEV. Sarà possibile acquistare la variante plug-in hybrid della SUV giapponese a un prezzo scontato del 50% dal listino, compreso di assicurazione furto, incendio e
Kasko Collision. Per due anni non si pagano rate e al termine di questo periodo è possibile scegliere se tenere la vettura e saldare la cifra rimanente, se finanziarla o restituirla. Una strategia aggressiva e in linea con gli obiettivi a breve termine del brand.

Potente ma parsimoniosa

Con l'annuncio della commercializzazione arrivano nuovi dettagli tecnici sull'brida plug-in di Mitsubishi. Il motore endotermico a ciclo Atkinson della Outlander PHEV sviluppa una potenza di 135 CV e una coppia di 211 Nm a 4.500 giri. I motori elettrici, invece, sono due, uno montato sull'asse anteriore e uno su quello posteriore, per garantire l'efficacia di un sistema di trazione integrale. Il primo eroga 82 CV e 137 Nm, mentre il secondo arriva a 95 CV e 195 Nm.

La potenza complessiva del sistema è di 224 CV, mentre la potenza della batteria agli ioni di litio montata sotto il pianale è di 13,8 kWh. Questa è in grado di garantire un'autonomia in modalità completamente elettrica di 45 km, fino a una velocità di 135 km/h. A proposito di prestazioni, lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 10,5 secondi, mentre la velocità massima è di 170 km/h. Al capitolo consumi la Outlander PHEV risponde con un dato omologato di 2 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 si fermano a 46 g/km.

Fotogallery: Mitsubishi Outlander PHEV 2018