La scritta Kia, priva dello scudetto, avrà lettere allungate e dallo stile più moderno

Aggiornato per l’ultima volta nel 2004, il logo della Kia potrebbe cambiare nuovamente nel corso del 2020. Lo ha dichiarato Park Han-woo, presidente della casa coreana, anticipando che il nuovo emblema sarà ispirato a quello visto con il prototipo Imagine dell’anno scorso, dove la scritta Kia – sempre in stampatello – non è più all’interno di uno scudetto ovale e ha lettere dal look moderno, con la K e la A allungate.

Il risultato finale dovrebbe essere simile al brevetto svelato a dicembre 2019 (foto in alto), quando Kia registrò lo stile del nuovo logo all’ufficio brevetti coreano: il lettering è simile a quello del prototipo, ma la K, la I e la A sono unite fra loro.

Più complessi prima, semplici dopo

Kia è stata fondata nel 1944 (il suo nome può essere tradotto con “venuta dall’Asia”) e ha iniziato a costruire auto dal 1957, dopo aver prodotto tubi d’acciaio e biciclette. Il primo logo, svelato nel 1954 (lo si vede nella foto in basso), è composto dalla scritta Kia e da un disegno molto elaborato, dove spiccano i 3 diamanti ispirati all’emblema di Mitsubishi.

Storia loghi Kia

Il disegno cambia nel 1964 e si fa molto più semplice: è un cerchio di colore verde con un fregio in diagonale. Kia rinnova il suo emblema nel 1986, quando diventa il profilo stilizzato di una fabbrica, ma lo aggiorna 8 anni dopo: arrivano la scritta Kia in stampatello e lo scudetto ovale. La forma non cambia con il restyling del 2004, anche se lo scudetto ha il fondello rosso e la scritta Kia è argentata.

Fotogallery: Imagine by Kia concept al Salone di Ginevra 2019