La nuova generazione della compatta tedesca guadagna una nuova estetica e migliorie tecniche. In arrivo anche più cavalli

Deve ancora essere ultimata in alcuni dettagli, ma la nuova BMW Serie 1 elaborata da AC Schnitzer fa capolino sul web col suo carico di novità e il suo aspetto che la rende ben più cattiva del normale. Alla base non poteva che esserci la M135i, la più potente in gamma in attesa della 1M, col suo 4 cilindri da 306 CV (pronto a ricevere qualche cavallo in più).

Il motore è solo la ciliegina su una torta infarcita di nuove appendici aerodinamiche, nuovo scarico, assetto rivisto e così via. Ma andiamo con ordine.

Cattiva il giusto

Si inizia con un kit aerodinamico che affila maggiormente le sue linee, composto da uno spoiler posteriore sul tetto, minigonne con logo AC Schnitzer e cerchi in lega da 19” con pneumatici 225/35. Novità che verranno presto accompagnate da estrattore posteriore, splitter anteriore e terminali di scarico Sport Carbon, Sport o Sport Black.

Fotogallery: BMW Serie 1 by AC Schnitzer

Modifiche non eccessive ma sufficienti a cambiare il carattere della Serie 1, che anche in abitacolo si modifica con diversi elementi in alluminio: palette al volate, pedaliera e inserti nella plancia.

Fatta l’estetica i tecnici della AC Schnitzer si sono concentrati sulla meccanica, con assetto ribassato di 3 cm circa e irrigitido e scarico modificato.

Qualche cavallo in più?

Mancano invece completamente dettagli sulle modifiche al 2.0 turbo benzina 4 cilindri da 306 CV. AC Schnitzer dice che ci stanno lavorando, senza però dichiarare quanta potenza in più tireranno fuori dal motore della M135i. Quota 350 CV sembra assolutamente alla portata del tuner tedesco, ma per sapere esattamente fino a quanto si spingeranno i ragazzi di AC Schnitzer bisognerà attendere ancora un po’.