Nel 2008 la sigla GTA ha accarezzato la 159, che sembrava pronta per combattere le rivali con una cura a base di testosterone

Sarebbe dovuta essere una delle regine del Salone di Ginevra che però è stato cancellato. Per la Nuova Alfa Romeo Giulia GTA i riflettori si sono dunque accesi virtualmente online, con un bagno di clic su foto e video da parte degli appassionati. L’auto o meglio le auto, visto che parliamo di GTA e GTAm, ve le abbiamo descritte in dettaglio in questo articolo, ma c’è una storia che non abbiamo avuto il tempo di raccontare, quella della sua progenitrice che non ha mai visto la luce...

Correva l’anno 2007 e sul circuito tedesco del Nurburgring spuntava un prototipo nemmeno troppo camuffato di 159, che esibiva alcuni dettagli estetici molto eloquenti rispetto alle intenzioni prestazionali. Sembrava che in Alfa volessero portare avanti la saga delle GTA moderne, iniziata con la 156 nel 2002 e proseguita con la 147. Ma poi non se ne fece più nulla.

Rivalità pesanti

Al tempo la scena delle "saloon" pompate era dominata da auto come BMW M3 E92, Mercedes C63 AMG e Audi RS4. Ognuna di queste auto era equipaggiata con potenti motori V8 aspirati e declinata in più di un tipo di carrozzeria. Basti pensare che la RS4 era disponibile Avant, berlina e cabrio. Trazione posteriore o integrale e per alcune c'era anche l'opzione del cambio manuale. 

Ai tempi in cui i super SUV erano ancora lontani, Alfa decise che il momento era buono per sviluppare un progetto capace di dare del filo da torcere alle rivali tedesche. Fu scelta così la 159 per sviluppare la versione più sportiva della gamma e dunque si dette inizio alla fase di test in pista.

Alfa Romeo 159 GTA
Alfa Romeo 159 GTA

V6 o V8?

In quel momento l'attenzione di appassionati e addetti ai lavori era alle stelle. I muletti si alternavano in lunghe sessioni di test e di volta in volta era possibile scorgere nuovi dettagli e particolari sui diversi prototipi.

Tra le varie ipotesi più accreditate sembra che i primo muletti siano scesi in pista con motorizzazioni V6 turbo a schema trasversale. Soluzione che in seguito venne abbandonata per presunti problemi di affidabilità della trasmissione. Da lì le cose si fecero più interessanti visto che ad aiutare Alfa ci avrebbe pensato Maserati con i suoi V8.

Posteriore o integrale?

Non si è mai saputo esattamente se gli ultimi prototipi visti nel 2008 avessero il 4.2 L o il 4.7 L usato anche sulla 8C competizione, ma il sound e le 4 uscite degli scarichi non davano adito a dubbi riguardo a quale propulsore battesse sotto il cofano della 159 GTA.

E mentre alcuni si chiedevano se Alfa stesse prolungando i tempi di sviluppo per passare alla trazione posteriore, altri erano certi che il modello in questione avrebbe avuto una versione rivista e potenziata della trazione Q4.

Alfa Romeo 159 GTA

Progetto sfumato

L'unica cosa certa è che non lo sapremo mai. Con l'arrivo dell'ultima grande crisi (2007/2008) il progetto fu accantonato e mai più ripreso. Ci sarebbero voluti altri 8 anni prima di rivedere una berlina a 4 porte su strada della Casa del biscione, la Giulia che da subito debutto nella variante Quadrifoglio, la più potente con il V6 Ferrari da 510 CV e ancora altri 4 per rivedere la sigla GTA, rimasta ferma al 2005 come ultima apparizione su un modello sportivo Alfa. E adesso non vediamo l’ora di guidarla...

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia GTA e GTAm