È una delle ultime a cambio manuale e, dopo aver superato i 230.000 km, Audi le ha donato un motore nuovo. Ecco la sua storia

Siamo abituati a vedere storie incredibili nelle produzioni di Hollywood, ma a volte la vita reale può anche superare le sceneggiature hollywoodiane: ne è un esempio la vicenda di Erik Dietz, che ha coronato il suo sogno comprandosi - e godendosi appieno - la sua Audi R8 a cambio manuale, amorevolmente soprannominata NardoR8.

Insieme alla moglie Tatiana, i tre hanno girato il mondo intero, partecipando a eventi e a giornate in pista, incontrando fan e appassionati. Ripercorriamo l'affascinante storia di NardoR8, che a oggi conta oltre 230.000 km sulle spalle.

L'inizio del desiderio

Tutto cominciò nella contea di Los Angeles, dove un ragazzo di nome Erik Dietz ha passato la sua adolescenza. "Guardare Iron Man al liceo mi ha fatto conoscere per la prima volta Audi e in particolare la R8" dice Erik, quando parla dei tempi del college.

All'epoca era stato solo un camionista ed era interessato alle moto, ma si innamorò completamente dell'Audi R8 e, in generale, del passato di Audi nelle corse. L'adolescenza fra Bel Air e Beverly Hills, costellate di auto spesso molto rare, ha fatto il resto per alimentare questa passione.

Cresciuto in condizioni economiche non agiate, Erik era intenzionato a lavorare sodo per riuscire a coronare il suo sogno e comprare l'auto del suo desiderio. Per questo ha fondato l'Autobahn Club di Los Angeles, rivolto agli appassionati di Audi, che organizzava oltre 30 eventi all'anno fra barbecue, gite fuori porta e track days.

Un passo importante verso la meta

Questa passione "attiva" ha permesso ad Erik di incontrare Simon Meier, uno dei custodi di Audi Tradition a Ingolstadt, che supervisiona la collezione storica di Audi. Questo rapporto si sarebbe poi rivelato fondamentale.

A inizio 2015, infatti, doveva debuttare la nuova generazione di R8 e, stavolta, non avrebbe più avuto a listino un cambio manuale. "A quel punto ho capito che avrei dovuto agire rapidamente" - ha detto Erik - "e presentare un ordine per la generazione attuale. Sono cresciuto con il cambio manuale e per me ha un'anima speciale".

Negli Stati Uniti, però, non era già più possibile effettuare ordini per una V8 con cambio manuale. E qui subentra l'amicizia con Simon Meier: grazie a questo "contatto interno", Audi ha accettato l'ordine per una R8 manuale di colore Nardo Gray.

Consegnata a luglio 2015, sarebbe stata tra le ultime Audi R8 realizzate con il cambio manuale.

Il giro del mondo in Audi R8 manuale

Il tour mondiale

Grazie alle molte relazioni costruite attraverso i social media, Erik e la moglie Tatiana hanno potuto viaggiare intorno al mondo e partecipare a eventi, incontrare gli appassionati e guidare anche tre o quattro volte al mese in pista.

In totale, Erik, Tatiana e NardoR8 hanno visitato 24 paesi, oltre ai 48 Stati Uniti contigui, accumulando ben 150 giornate di track day, fra il 2015 e il 2019. A oggi, la R8 manuale ha oltre 230.000 km segnati sul tachimetro.

Il giro del mondo in Audi R8 manuale

Una brutta sorpresa

Nel settembre del 2018, a Tatiana venne diagnosticata una forma aggressiva di cancro al seno al terzo stadio, un mese dopo che Erik pagò la spese per il cancro del padre. La coppia ha dovuto fare alcuni difficili aggiustamenti nella loro vita, vendendo gran parte dei loro beni per assicurare le migliori cure a Tatiana.

"Tatiana era irremovibile sul fatto che non avrei venduto NardoR8", ha detto Erik. "Eravamo molto riluttanti a farlo, perché rappresentava molto per me e per noi". La coppia si è poi trasferita in South Carolina nel 2019.

Non finisce qui però: mentre faceva il pendolare, la sua R8 da 220.000 km ha iniziato a sentir bisogno di qualche attenzione in più. Pur sottoponendola a manutenzione ogni 8.000 km circa, le parti si usurano ugualmente con l'utilizzo.

Nel dettaglio, NardoR8 ha iniziato a perdere la compressione in uno degli otto cilindri, e i tecnici hanno ritenuto che la soluzione migliore fosse sostituire l'intero motore.

L'aiuto degli amici

Dopo aver ascoltato la storia dei Dietzes, il team di ricambi ed accessori Audi of America ha donato un nuovo motore 4.2 FSI V8 per aiutare come potevano. Dopo la sostituzione del motore, NardoR8 è tornata a casa da Erik a inizio 2020.

E meglio ancora, la moglie Tatiana ha ricevuto di recente notizia dal suo team medico che non c'è più traccia del cancro.

Da allora, Erik ha iniziato a credere nel diffondere gioia e godersi ciò che si ha: ad esempio porta i bambini del quartiere a fare un giro su NardR8, e quando fa benzina lascia che i passanti si siedano in macchina.

"Cerco di aiutare le persone a creare piccoli ricordi speciali" ha detto Erik. "Quando ero piccolo, non avevo alcuna possibilità di entrare in un'auto come NardoR8, per questo mi piace condividere con gli altri".

Secondo Erik, le auto sono state progettate da persone che ci hanno messo passione, tempo e lavoro perché fossero guidate, e non perché rimanessero in garage o si parcheggiassero ai raduni.

"Sono strumenti di gioia" dice Erik. "Certo, la pasisone può manifestarsi in modi diversi, fra cui incontrarsi con gli appassionati e chiacchierare davanti a un caffé. Anche a me piace farlo, ma non c'è niente che mi renda più felice di mettermi al volante e immergermi nella guida, una marcia dopo l'altra".

Fotogallery: Il giro del mondo in Audi R8 manuale