Il SUV tedesco si prepara così a diventare solo a zero emissioni

La Macan è stata per Porsche l’auto della svolta. Prima vettura della Casa "prodotta per le masse" non è mai stata chiaramente per tutti, ma ha rappresentato un’alternativa più accessibile rispetto ai modelli in produzione fino al momento in cui non è stata presentata. Per la Macan, non per niente, è stato rivoluzionato lo stabilimento di Lipsia e sono state assunte 1.500 persone.

Oggi il SUV compatto della Casa di Zuffenhausen viene investito di un altro ruolo altrettanto strategico. Quello di alzare i numeri in tema di mobilità elettrica. Infatti, come si sa da tempo, la nuova generazione sarà offerta solo nella versione a zero emissioni. Ma come sarà la Porsche Macan EV? Noi ce la immaginiamo così.

Una faccia da Taycan

Partiamo dall’aspetto, che al momento è ancora gelosamente custodito nelle stanze del centro stile. Considerando che la Taycan ha aperto la strada ad una nuova famiglia a zero emissioni (che presto vedrà l’arrivo anche della Cross Turismo) è facile pensare che Porsche punti a dare a tutte le elettriche uno stile riconoscibile.

Fotogallery: Porsche Macan elettrica, il rendering di Motor1.com

Ecco allora che frontale potrebbe accogliere i nuovi fari "ovali" della Taycan e le caratteristiche feritoie verticali ai lati. Non sarebbe neanche la prima volta che Porsche adatta ad una vettura a ruote alte il design di una stradale più sportiva. Se ricordate, la prima generazione della Cayenne riprese i fari dalla 911 di allora, quella 996 che (forse proprio per segnare un legame di continuità con il SUV) abbandonò i caratteristici proiettori circolari.

Un passaggio graduale all’EV

Tornando al tema Macan EV, l’auto non dovrebbe subire sconvolgimenti a livello di proporzioni e dimensioni. Il messaggio che Porsche vuole mandare con l’auto sarà molto chiaro al riguardo: "si tratta della Macan che già conoscete, ma ha un’alimentazione diversa".

Porsche Macan elettrica, il rendering di Motor1.com

Oltretutto che Porsche sa che non tutti i mercati sono pronti al brusco passaggio al modello elettrico e per questo motivo farà vivere alla Macan un periodo di transizione in cui alla nuova EV, attesa per il 2022, sarà affiancata la generazione attuale, che infatti è stata avvistata con un leggero facelift che ne attualizza l’aspetto dopo che il modello è già stato aggiornato 2 anni fa. Insomma, fino al 2024, a quanto pare, anche la Macan termica continuerà ad essere venduta.

Una gamma da Macan termica

La Macan elettrica, realizzata sulla nuova piattaforma PPE (Premium Platform Electric) sviluppata con Audi, arriverà sul mercato a lottare in una categoria, quella dei SUV a zero emissioni, che si sta popolando molto velocemente. Tante sono le concorrenti con cui dovrà fare i conti: la Tesla Model Y, chiaramente, la Ford Mustang Mach-E e la Jaguar i-Pace (che ha da poco presentato una versione meno costosa). Ma la lista è destinata ad allungarsi.

Porsche Macan elettrica, il rendering di Motor1.com
Porsche Macan elettrica, il rendering di Motor1.com

Nessuna informazione è stata al momento rilasciata in tema di powertrain, ma si suppone che l’auto sfrutterà buona parte delle tecnologie presenti sulla Taycan, dalla batteria a 800V disponibile in diversi tagli (per ora si va dai 72,9 kWh della Taycan Performance ai 93,4 delle Taycan Performance Plus, Turbo e Turbo S) alla presenza di due motori disposti uno per asse in grado di garantire la trazione integrale.

Non ci sono dubbi, infine, sul fatto che come è accaduto con la Taycan, anche la Macan elettrica proporrà versioni dal nome identico a quello delle varianti termiche: ci saranno quindi Macan, Macan S, Macan Turbo e Macan Turbo S, con quest’ultima che pare arriverà a sviluppare la bellezza di 700 CV.

Fotogallery: Porsche Taycan