In attesa del lancio previsto per il 18 febbraio, la Casa giapponese annuncia le motorizzazioni elettrificate del nuovo crossover

Cresce sempre di più l'attesa per il lancio della nuova generazione della Nissan Qashqai, in programma per il 18 febbraio. Oggi, ad un mese dalla data fissata per il reveal, il costruttore giapponese ha svelato le caratteristiche dei due motori elettrificati che troveranno posto sotto il cofano della nuova generazione del suo SUV medio (qui foto e info ufficiali).

La prima è il 1.3 Dig-T dotato di sistema mild-hybrid, la seconda, nonché quella più interessante, è la e-Power. Ad essere precisi, si sapeva già da tempo che questa innovativa unità avrebbe trovato applicazione sulla nuova Qashqai, ma ora Nissan ha rilasciato alcune informazioni in più sulle caratteristiche di questo sistema.

Un 1.5 per l'e-Power

Partiamo allora proprio dall'e-Power. Si tratta di un sistema di propulsione inedito, costituito da una batteria ad alta capacità da pochi kW, un motore endotermico ed uno elettrico. La particolarità dell'e-Power rispetto ai tradizionali sistemi ibridi è che questo permette all'auto di muoversi unicamente sfruttando la trazione elettrica. Il motore endotermico è un 1.5 a benzina con rapporto di compressione variabile, con una potenza di 157 CV, mentre quello elettrico sviluppa 190 CV di potenza massima.

Nissan e-Power

Ma come funziona? Il motore 1.5 viene utilizzato unicamente per generare elettricità, lavorando sempre al suo range di giri ottimale, massimizzando di conseguenza l'efficienza dei consumi. L'energia prodotta viene mandata al motore elettrico attraverso la batteria ad alta capacità, e questo a sua volta metterà in movimento le ruote, permettendo alla nuova Qashqai di muoversi sfruttando la sola trazione elettrica.

I vantaggi

Il grande valore aggiunto del sistema e-Power è rappresentato da un insieme di fattori. Il risparmio di carburante, come dicevamo, ma anche la possibilità di contare su un'erogazione e un'accelerazione più pronte, proprio come avviene sui modelli elettrici. E a tutto questo, naturalmente, si somma la tranquillità di potersi muovere senza l'ansia da autonomia. La Qashqai con sistema e-Power, infatti, non ha mai bisogno di essere ricaricata "alla spina". All'energia necessaria per azionare il motore elettrico provvede esclusivamente il motore 1.5.

I tecnici Nissan hanno poi messo a punto tre diverse modalità di guida per questo sistema: Standard, Sport ed Eco. In Standard la frenata rigenerativa è calibrata in modo da simulare il freno motore delle unità benzina, mentre in Sport il 1.5 ha intervalli di non funzionamento molto più brevi, per garantire sempre la massima potenza disponibile. In Eco, infine, tutti i sistemi di bordo si settano per contenere al massimo i consumi ed è disponibile la funziona Coasting per "veleggiare" quando non si sta premendo il pedale del gas.

Fotogallery: Nissan e-Power

Si guida con un solo piede

A proposito di pedale, la Nissan Qashqai e-Power viene proposta di serie con il sistema e-Pedal, lo stesso della Leaf, che permette di rallentare il veicolo senza usare il freno, ma semplicemente rilasciando il pedale del gas. Il sistema, infatti, è in grado di fornire fino a 0,2 G di decelerazione. Più che sufficienti per arrestare l'auto soprattutto in città, dove le velocità medie sono molto basse. 

Anche mild-hybrid

Accanto al sistema e-Power, Nissan propone per la nuova Qashqai anche un powertrain con un ibrido leggero. Questo è costituito da un 1.3 DiG-T a benzina abbinato a una batteria agli ioni di litio da 12 V, pensato per contenere consumi ed emissioni del modello. Il 1.3 è stato introdotto nella gamma Qashqai nel 2018 e oggi è stato ulteriormente migliorato con l'adozione di 50 nuovi componenti progettati ex novo.

Il sistema ibrido, che aumenta il peso della vettura di soli 22 kg, recupera energia in fase di decelerazione, immagazzinandola nella batteria per poi utilizzarla per ottimizzare l'erogazione della coppia del motore. Quando si accelera tra 20 e 110 km/h, infatti, il sistema mild-hybrid incrementa la coppia di 6 Nm per 20", contribuendo a ridurre l’impegno richiesto al motore termico.

Due livelli di potenza

La nuova Nissan Qashqai mild-hybrid sarà disponibile in due livelli di potenza: 140 e 158 CV. La prima unicamente a trazione anteriore e con il cambio manuale a sei marce. La versione più potente, invece, potrà essere scelta anche a trazione integrale e anche in abbinamento al cambio automatico CVT Xtronic.

Fotogallery: Nuova Nissan Qashqai, gli interni