Primi chilometri per la XP-1 che entrerà in produzione nel 2022. Promesse performance da urlo e un’autonomia da oltre 1600 km

L’Hyperion XP-1 è stata presentata l’anno scorso ed è stata protagonista anche al CES 2021. Nella rassegna di Las Vegas trasmessa online, la supercar ad idrogeno ha dato un assaggio di quello che sarà il futuro dell’alta velocità.

La fantascientifica Hyperion, però, non si è solo messa in mostra, ma è anche scesa in strada per i primi test. La XP-1 ha così effettuato alcuni giri attorno alle famose fontane dell’hotel Bellagio, prima scatenare tutta la sua potenza nei rettilinei del deserto.

Prestazioni impressionanti

L’Hyperion XP-1 promette prestazioni davvero incredibili. La casa parla di uno scatto 0-100 km/h di 2,2 secondi e una velocità massima prossima ai 356 km/h. Insomma, si prospetta un’auto ad idrogeno con tutt’altro piglio rispetto alla più tranquilla Toyota Mirai.

Il peso è piuttosto contenuto con soli 1248 kg. Un risultato raggiunto grazie all’utilizzo di un telaio monoscocca realizzato in titanio e fibra di carbonio.

Le celle ad idrogeno trasmettono la potenza alle quattro ruote motrici attraverso un cambio a tre rapporti. E non aspettatevi compromessi in termini di autonomia dato che si parla di una percorrenza di 1635 km tra un “pieno” di idrogeno e un altro. A migliorare l’autonomia concorrono i numerosi pannelli solari installati lungo il tetto dell’auto.

Il futuro del lusso ad alta velocità

I primi proprietari della XP-1 potrebbero guidarla già dal 2022. Hyperion ha fatto anche sapere (senza però entrare nello specifico) di aver elaborato una soluzione per risolvere il problema della scarsità di stazioni di rifornimento per l’idrogeno.

L’abitacolo sarà invece ad alto tasso di tecnologia con uno schermo da 98” attivato con comandi gestuali.

 Il prezzo non è stato annunciato ufficialmente, ma presumiamo che il listino non sarà molto distante da quello delle hypercar più “comuni” come la Bugatti Chiron.

Fotogallery: La Hyperion XP-1 a Las Vegas