Da una parte Dearborn dall'altra Mountain View. L'obbiettivo è rendere le Ford ancora più connesse e intelligenti

Il colosso dell'auto americana Ford e quello dei servizi web Google hanno ufficializzato una partnership della durata di sei anni, che prenderà il via a partire dal 2023.

Una collaborazione che non si limiterà ai sistemi d'infotainment e alle app accessorie, ma potrà includere progetti relativi allo sviluppo di nuovi processi di vendita. E toccherà pure le corde dello sviluppo del prodotto, della produzione e della gestione dei fornitori. Pare proprio che gli argomenti di discussione non mancheranno.

Si viaggia nel cloud

Alla base di questa partnership c'è ovviamente la gestione dei dati. L'interesse di tale collaborazione si sviluppa attorno al potenziale di Google Cloud.

Gestire al meglio le informazioni e trarne il massimo beneficio, consentirà a Ford di implementare le tecnologie di Artificial Intelligence e Machine Learning. Allo stesso tempo sarà possibile attuare modelli di business basati sull’analisi dei dati.

Fotogallery: Novità Ford 2021

Tutto ciò si sta concretizzando un passo alla volta, a partire dalla realizzazione di un gruppo di lavoro dedicato, già nominato Team Upshift, il cui compito principale sarà creare esperienze personalizzate per i consumatori.

Si dice "User Experience"

L'avvento di Google in ambiente Ford porterà a delle modifiche sostanziali. E punterà fortemente alla tecnologia con aggiornamenti OTA (Over the Air). Ma soprattutto si baserà sul sistema operativo Android.

Pertanto i prossimi apparati di infotainment che saranno presenti sulle vetture del Gruppo dall'Ovale Blu (quindi Lincoln inclusa) punteranno fortemente sui servizi offerti da Google Assistant e Google Maps, tanto per citare due esempi.

Fotogallery: Personalizzare la navigazione di Google Maps

Per quanto si voglia migliore l'esperienza di chi siede al volante (e del suo "equipaggio") rispetto all'impianto multimediale, la volontà è quella di creare un sistema che riduca al minimo le potenziali distrazioni, redendo i comandi vocali un passaggio fondamentale e necessario di questa evoluzione Ford Google.