Il trend negativo di gennaio si ripercuote anche sulle immatricolazioni auto europee di febbraio registrando un -20,3% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Tutti e cinque i principali mercati europei soffrono delle misure restrittive dovute alla terza ondata di Coronavirus e dell’incertezza del quadro economico con un calo in doppia cifra. Italia e Francia però fanno meglio di Germania, Inghilterra e Spagna.

Come previsto, per quanto riguarda le alimentazioni, benzina e diesel crollano su tutti i mercati lasciando campo libero a quelle alternative. Ma vediamo nel dettaglio mercato per mercato analizzando il report pubblicato da ANFIA, l'Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica.

Francia: giù anche le elettriche. Volano le ibride plug-in

In Francia, nel mese di febbraio sono state immatricolate 132.637 auto, il 20,9% in meno rispetto a febbraio dello stesso anno. Nel primo bimestre dell’anno, il mercato risulta in flessione del 14,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Per quanto riguarda le alimentazioni, calano i volumi di vendita delle auto a benzina e diesel rispetto allo scorso febbraio. Le alimentazioni alternative (Ibride, gas...) crescono del 50,6% ma si registra una flessione del 10,8% della quota delle elettriche.

Alimentazione Quota mercato febbraio 2021 Differenza rispetto a febbraio 2020
Benzina 43,7% -28,5%
Diesel 24,9% -44%
Ibride/Elettriche/GPL/Metano 31,4% +50,6%
     - Elettriche   -10,8%
     - Ibride plug-in   +133%
     - Full hybrid/Mild hybrid   +52,1%

Germania: diesel e benzina giù, volano le elettrificate

In Germania, nel mese di febbraio sono state immatricolate 194.349 auto, il 19% in meno rispetto a febbraio dell'anno scorso. Nel primo bimestre dell’anno, il mercato risulta in flessione del 25,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Per quanto riguarda le alimentazioni, calano i volumi di vendita delle auto diesel e a benzina, rimangono stabili quelli delle auto a GPL e metano. Volano invece quelle delle elettriche e delle ibride, tra cui si registra un boom del 162% delle ibride plu-in.

Alimentazione Quota mercato febbraio 2021 Differenza rispetto a febbraio 2020
Benzina 37,7% -41,4%
Diesel 25,4% -35%
Ibride 27,1% +75,7%
Ibride plug-in 11,3% +162%
Elettriche 9,4% +124%
GPL/Metano 0,3% -

Inghilterra: salgono ibride mild e plug-in

In Inghilterra, nel mese di febbraio sono state immatricolate 51.312 auto, il 35,5% in meno rispetto a febbraio dello stesso anno. Nel primo bimestre dell’anno, il mercato risulta in flessione del 38,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l'inizio anno più debole dal 1959.

Per quanto riguarda le alimentazioni, calano i volumi di vendita delle auto a benzina e crollano quelli dei diesel che registrano il -61% rispetto allo scorso febbraio. Salgono quelle delle ibride mild e plug-in a scapito delle full hybrid.

Alimentazione Quota mercato febbraio 2021 Differenza rispetto a febbraio 2020
Benzina 52,1% -44,5%
Diesel 13,2% -61%
Ibride/Elettriche/GPL/Metano 34.7%  
     - Ibride plug-in   +52,1%
     - Full Hybrid   -22,8%
     - Mild Hybrid benzina   +37,9%
     - Mild Hybrid diesel   +56,8%
     - Elettriche 6,9% +40,2%
     - GPL/Metano - -

Italia: boom di ibride ed elettriche

In Italia, nel mese di febbraio sono state immatricolate 142.998 auto, il 12,3% in meno rispetto a febbraio dello stesso anno. Nel primo bimestre dell’anno, il mercato risulta in flessione del 13,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, non male considerando l'andamento europeo.

Per quanto riguarda le alimentazioni, calano i volumi di vendita delle auto a benzina e a gasolio. Boom delle alimentazioni alternative che segnano l'82% in più grazie ai numeri eccezionali delle ibride. In calo le immatricolazioni di auto a gas.

Alimentazione Quota mercato febbraio 2021 Differenza rispetto a febbraio 2020
Benzina 33% -35,7%
Diesel 24,6% -37,5%
Ibride/Elettriche/GPL/Metano 42,3% +82%
     - GPL/Metano   -15%
     - Full hybrid/Mild hybrid   +146%
     - Elettriche/Ibride plug-in   +124%

Spagna: mercato in crisi, si salvano solo le ibride

In Spagna, nel mese di febbraio sono state immatricolate 58.279 auto, il 38,4% in meno rispetto a febbraio 2020. Nel primo bimestre dell’anno, il mercato risulta in flessione del 44,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La terza ondata della pandemia e la situazione economica non rosea stanno avendo un impatto negativo sulle vendite, soprattutto quelle a privati che, per la prima volta dagli anni '90, sono state superate da quelle a società.

Per quanto riguarda le alimentazioni, calano i volumi delle auto diesel, a benzina, elettriche e a gas, mentre aumentano le vendite sia delle auto ibride plug-in che di quelle full hybrid e mild hybrid.

Alimentazione Quota mercato febbraio 2021 Differenza rispetto a febbraio 2020
Benzina 47,8% -47%
Diesel 23,1% -48,9%
Elettriche 1,6% -41,7%
GPL/Metano 1,1% -19,8%
Ibride plug-in 3,7% +78,2%
Ibride full e mild 22,6% +10,1%