Oltre 740 CV e 880 Nm di coppia per la BMW M2 Competition “ritoccata” da Lightweight anche nell’estetica e nell’abitacolo

Abbiamo visto spesso dei tuning esagerati nel look e nella potenza. In particolare, la BMW M2 sembra prestarsi davvero tanto per le speciali "cure vitaminizzanti" ad opera delle officine di tutta Europa.

Qualche settimana fa, infatti, vi avevamo parlato del lavoro di G-Power che ha portato la M2 Competition a 660 CV. Tuttavia un altro tuner tedesco, Lightweight, ha deciso di alzare l’asticella fino a oltre 700 CV.

Ancora più supercar

La M2 avrà presto un’erede (qui potete vedere le prime foto spia del nuovo modello) e Lightweight ha pensato così di salutare una delle BMW più apprezzate dagli appassionati con una versione speciale. Il tuner ha preso una M2 Competition e l’ha rinominata Finale Edition donandole un look e prestazioni ancora più aggressive.

BMW M2 Competition Finale Edition by Lightweight
BMW M2 Competition Finale Edition by Lightweight

La M2, soprattutto nella versione Competition, ha linee di per sé molto affilate e “cattive”. L’intervento di Lightweight ha aggiunto alcuni elementi in fibra di carbonio e un nuovo set di cerchi in lega da 19”.

BMW M2 Competition Finale Edition by Lightweight
BMW M2 Competition Finale Edition by Lightweight

Nell’abitacolo troviamo gli stessi sedili della M2 CS, mentre il volante è rivestito in alcantara e ha i comandi decorati in colore blu. I dettagli blu si ritrovano anche sul cambio e sulla pedaliera. A completare il tutto ci pensano le finiture in fibra di carbonio sulla plancia e sui pannelli delle portiere.

Potenza pura

A tanti potrebbero bastare i 410 CV del 3.0 sei cilindri erogati dalla Competition “base”. Lightweight però non si è “accontentata” e ha aggiunto 331 CV fino ad arrivare alla soglia dei 741 CV complessivi. Ad impressionare è anche la coppia di 880 Nm rispetto ai 550 Nm della Competition di partenza.

Il tuner non ha rivelato i dati di accelerazione e velocità massima. Possiamo quindi solo immaginarci cosa sia capace di fare questa M2 Competition lanciata in un’Autobahn tedesca senza limiti di velocità. Basta considerare che già la versione stock è in grado raggiungere i 250 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,4 secondi.

BMW M2 Competition Finale Edition by Lightweight

Lightweight ha installato un nuovo impianto di scarico Zeller e un nuovo sistema di sospensioni sviluppato in collaborazione con lo specialista Eibach. Anche l’impianto frenante è stato potenziato per gestire al meglio il surplus di cavalli.

Il tuner non ha fornito informazioni sui prezzi del kit estetico e di potenziamento del motore. Al tempo stesso, non è chiaro se i kit siano disponibili in tiratura limitata.

Fotogallery: BMW M2 Competition Finale Edition by Lightweight