Nuovo frontale, posteriore ridisegnato, tanta tecnologia in più e niente motori diesel, ma rimane la versione a metano

Dal teaser pubblicato qualche giorno fa avevamo capito che la Volkswagen Polo restyling avrebbe ripreso alcuni elementi dalla Golf, oggi con le foto ufficiali - accompagnate da tutte le informazioni - ne abbiamo conferma.

In arrivo a settembre, la piccola di Wolfsburg infatti col restyling della sesta generazione guarda alla sorella maggiore replicandone, in parte, lo stile ed ereditandone gran parte delle tecnologie. Un salto in avanti che porta la Polo 2021 a livello non solo delle concorrenti dirette (Opel Corsa, Seat Ibiza, Peugeot 208 e Renault Clio), ma anche a modelli di segmento superiore.

Volkswagen Polo restyling 2021, l'esterno

A catturare fin da subito l'attenzione è il frontale pesantemente ridisegnato, attraversato ora da una sottile striscia luminosa a LED che si "spezza" all'altezza del logo Volkswagen al centro della mascherina. A beneficiare dell'opera di rinnovamento sono anche i gruppi ottici, full LED di serie e disponibili a richiesta anche con tecnologia IQ.Light a matrice di LED, e il paraurti.

Volkswagen Polo (2021)

La matita dei designer si è concentrata anche al posteriore, con le luci ora disposte su 2 livelli e dal disegno in pieno stile Golf, il paraurti con linee rinnovate e il nuovo logo Polo al centro del portellone.

E se dalle foto la Polo 2021 vi sembra più grande avete in parte ragione: grazie al passo allungato a 2,56 metri e il resto delle misure rimaste inalterate (4,05 metri di lunghezza, 1,75 di larghezza, 1,44 di altezza) gli sbalzi diminuiscono e la piccola tedesca ne guadagna un aspetto più massiccio e sportivo allo stesso tempo. 

Volkswagen Polo 2021, gli interni

Dentro l'impostazione rimane invece invariata, ma aumenta la dotazione tecnologica con strumentazione 100% digitale (da 8") di serie su tutte le versioni e a richiesta con monitor da 10,25". Al suo fianco, ancora una volta in posizione rialzata, il monitor touch che raggiunge una diagonale da 9,2" ed è animato dal software MIB3.

Volkswagen Polo (2021)
Volkswagen Polo (2021)

Un sistema connesso grazie a una eSim integrata, comandi vocali evoluti e molto altro. Non manca naturalmente la compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay, anche in modalità wireless. Si rinnovano anche i comandi del climatizzatore che, se si opta per il sistema Climatronic, abbandonano i tasti fisici in favore di una superficie touch retroilluminata.

I sistemi di assistenza alla guida

Dalla Golf la Volkswagen Polo restyling eredita anche il sistema IQ.Drive, con sistemi di assistenza alla guida di Livello 2 facenti parte del pacchetto Travel Assist, con cruise control adattivo e predittivo, mantenitore attivo della corsia, frenata automatica d'emergenza e molto altro.

Addio diesel

Col restyling la Polo, come ormai sempre più spesso avviene nel segmento B, lascia per strada le motorizzazioni diesel mantenendo unicamente unità benzina o, nel caso della piccola tedesca, anche metano.

La gamma per ora conta unicamente sul 1.0 benzina d cilindri disponibile nelle versioni aspirata da 80 CV o TSI da 95 o 110 CV, abbinabili a seconda della potenza al cambio manuale 5 o 6 marce o all'automatico DSG doppia frizione a 7 rapporti. La Polo a metano è invece mossa dal 1.0 TGI da 90 CV.

Volkswagen Polo (2021)

In futuro arriveranno anche altre motorizzazioni, ma non versioni elettrificate né con sistemi mild hybrid né con soluzioni ancora più efficienti come full o plug-in. Ci sarà invece la Polo GTI, in arrivo in un secondo momento e con potenza superiore a 200 CV e la sola trazione anteriore come scelta. 

E la Polo elettrica? Ormai sappiamo bene come la gamma a emissioni zero di Volkswagen viva sotto la famiglia ID e non arriverà quindi una Polo a batterie, ma ci sarà una sorella minore della ID.3 - verosimilmente chiamata ID.2 - in arrivo nei prossimi anni assieme ad altri modelli alla spina.

Volkswagen Polo restyling, allestimenti e prezzi

A cambiare è anche la gamma, ora articolata nelle versioni base, Life, Style ed R-Line. Di serie sono disponibili luci full LED anteriori e posteriori, Lane Assist, airbag centrale, strumentazione digitale da 8", climatizzatore e monitor centrale da 6,5". 

Volkswagen Polo (2021)
Volkswagen Polo Style
Volkswagen Polo (2021)
Volkswagen Polo R-Line

La Polo Life aggiunge cerchi da 15", App-Connect, presa USB per i passeggeri posteriori e pelle a ricoprire pomello del cambio e volante. Al top ci sono gli allestimenti Style ed R-Line, con differenti caratterizzazioni estetiche ma dotazioni pressoché identiche con luci anteriori a matrice di LED, park assist, strumentazione digitale da 10,25", monitor touch da 8", navigatore satellitare e cerchi in lega da 15" per la Style e da 16" per la R-Line.

Ma quanto costa la Polo restyling? Per quanto riguarda i prezzi il listino ufficiale non è ancora stato comunicato, sappiamo però che in Germania la versione base partirà da circa 16.000 euro.

Volkswagen Polo restyling 2021: la scheda

Lunghezza 4,05 metri
Larghezza 1,75 metri
Altezza 1,44 metri
Passo 2,56 metri
Motori

1.0 MPI 80 CV

1.0 TSI 95 CV

1.0 TSI 110 CV

1.0 TGI Metano 90 CV

Trasmissione

Manuale 5 marce

Manuale 6 marce

Automatico DSG 7 rapporti 

Allestimenti

Base

Life

Style

R-Line

GTI (in arrivo successivamente al lancio)

Prezzi Da definire

Fotogallery: Volkswagen Polo restyling (2021)