Un nuovo bozzetto svela qualche dettaglio in più sul prototipo realizzato per il programma di personalizzazione “Maserati Fuoriserie”

Continua lo sviluppo della misteriosa Maserati Project Rekall, uno speciale restomod delle Maserati degli anni ’90 messo a punto da “Maserati Fuoriserie”, il programma di personalizzazioni della Casa del Tridente.

Dopo i primi rendering in 3D, ecco anche un nuovo bozzetto che mostra il frontale dell’auto con uno stile molto dinamico.

Ritorno agli anni ‘90

Come ha chiarito Maserati Fuoriserie sul proprio profilo Instagram, quella che vediamo non è ancora la forma definitiva della Project Rekall. Tuttavia, il bozzetto cattura l’essenza di quello che sarà un modello fuoriserie il cui nome, almeno guardando il nuovo bozzetto, potrebbe essere “Project Rekall 2091”.

 

Negli hashtag utilizzati si legge #MaseratiBiturbo, #MaseratiShamal e #MaseratiGhibli. Proprio da questi iconici modelli, prodotti tra la fine degli anni ’80 l’inizio dei ’90, prenderà ispirazione la concept.

Nel bozzetto vediamo un cofano dalle linee molto particolari, con la parte centrale in rilievo, mentre la calandra è sembra essere stata ripresa pari pari da una Ghibli. Linee del passato quindi, con elementi moderni come le luci LED. 

A bordo come in una sala giochi

In precedenza, Maserati aveva rilasciato anche alcune foto dell'abitacolo, mettendo in mostra il suo stile squisitamente vintage con strumentazione digitale con grafica che ricorda i videogiochi 8 bit degli Anni ’80.

Progetto Maserati Rekall
Progetto Maserati Rekall

Tanto fascino, specialmente per i più nostalgici, ma ancora non è chiaro quale sarà il futuro della Project Rekall 2091. Potrebbe essere una one-off ordinata da un cliente, oppure la prima di una serie a tiratura limitatissima da proporre a un selezionatissimo gruppo di appassionati. Difficile anche capire se sotto quelle linee retrò ci sia un propulsore elettrico o un V8.

Intanto Maserati continua a stuzzicare la fantasia degli appassionati, soprattutto di coloro che hanno visto o guidato in prima persona i modelli storici del Tridente.

Fotogallery: Maserati Project Rekall