La SUV tedesca si aggiorna nel look puntando ancora di più su sicurezza e connettività. Confermati i motori ibridi plug-in

Continuano i rinnovamenti in Casa Opel. Dopo il restyling della Crossland e le prime foto della nuova Astra, ecco l’aggiornamento di Crossland.

Niente più “X” nel nome del SUV del Fulmine che cambia look e interni adeguandosi al nuovo corso stilistico del brand.

Tutte le novità del restyling

Il cambiamento principale riguarda il frontale che integra l’Opel Vizor. Il nuovo design della parte anteriore è costituito dalla calandra in nero lucido con gli spigolosi fari IntelliLux LED Pixel costituiti da 84 moduli LED per ogni gruppo ottico (come sulla Insignia).

I moduli si adeguano costantemente per consentire un’illuminazione efficace senza abbagliare i veicoli provenienti dalla direzione opposta. Quando viene rilevata un’altra auto, infatti, alcuni LED si spengono in pochi millisecondi evitando situazioni pericolose.

Opel Grandland restyling (2021)

Un’altra tecnologia è il sistema Night Vision. Esso si basa su una telecamera a infrarossi che rileva persone e animali fino a 100 metri di distanza in base alla differenza di temperatura rispetto all’ambiente circostante. La posizione del pedone o dell’ostacolo è mostrata direttamente sul quadro strumenti da 12” di fronte al guidatore.

Più connessa e più sicura

Proprio lo schermo da 12”, insieme a quello touch centrale da 10”, fa parte dell’Opel Pure Panel, il nuovo pannello strumenti che ha debuttato sulla Mokka. Il sistema d’infotainment è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e presenta anche le funzioni di navigazione e gli aggiornamenti online delle mappe.

Opel Grandland restyling (2021)

Tra i dispositivi di sicurezza, la novità più interessante è l’Highway Integration Assist. Il sistema fa “dialogare” il cruise control adattativo e il mantenimento di corsia per garantire una guida (quasi) autonoma. Inoltre, la funzione Stop & Go consente all’Opel di rallentare fino a fermarsi e ripartire (dopo una breve sosta) senza l’intervento del guidatore.

L’equipaggiamento è completato dalla telecamera panoramica a 360°, l’assistente automatico al parcheggio, l’allerta angolo cieco e la frenata automatica d’emergenza.

Punta sempre sull’ibrido plug-in

Non sono stati forniti dettagli riguardo alle motorizzazioni. Nelle foto viene mostrata la versione ibrida plug-in ed è probabile che vengano confermate le due versioni attualmente a listino.

Opel Grandland restyling (2021)
Opel Grandland restyling (2021)

Entrambe sono mosse da un 1.6 turbo a benzina, ma una presenta un solo motore elettrico e la trazione anteriore (224 CV di potenza combinata), mentre l’altra vanta due motori elettrici e le quattro ruote motrici (300 CV totali). Le due varianti possono percorrere circa 60 km ad emissioni zero.

In ogni caso, nelle prossime settimane ne sapremo di più anche per i prezzi di listino e le prime disponibilità in concessionaria.

Fotogallery: Opel Grandland restyling (2021)