Il rilancio del marchio Lancia passa dal design. Il messaggio è piuttosto chiaro e viene dato direttamente dai vertici di Stellantis.

Il Chief Design Officer del Gruppo, Jean-Pierre Ploué, si occuperà personalmente del design dei nuovi modelli. Insieme a Ploué ci sarà un team dedicato al marchio pieno di giovani designer che progetterà le Lancia del futuro.

Il team di Lancia

Il nuovo “capo del design” di Lancia dirige già lo stile dei marchi Abarth, Alfa Romeo, Citroen, DS, FIAT (in Europa), Opel, Peugeot e Vauxhall. La sua nomina è piuttosto significativa della direzione che prenderà il brand nei prossimi anni.

Jean-Pierre Ploué, Luca Napolitano e il futuro di Lancia
Jean-Pierre Ploué, Luca Napolitano e il futuro di Lancia

Con l’arrivo di Ploué si definisce sempre di più la nuova squadra di Lancia. Essa comprende già il CEO Luca Napolitano, il responsabile di prodotto Paolo Loiotile (già protagonista del rilancio di Alfa Romeo negli USA dal 2012 al 2014) e il responsabile marketing Yann Chabert (in FCA dal 1996 e responsabile vendite di FIAT e Abarth in Francia e Belgio negli ultimi anni).

Nel team ci sono anche la responsabile Pricing Erica Valeria Ferraioli e la responsabile per l’Europa Roberta Zerbi.

I prossimi passi

Recentemente, il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, aveva sottolineato le potenzialità di Lancia definendola “un simbolo dell’eleganza italiana” con grandi possibilità di crescita.

Lancia, quindi, avrà un ruolo sempre più centrale nella strategia del gruppo ed è destinato a diventare un marchio molto vicino al segmento premium. Il progetto nella mente degli strateghi di Stellantis è quello di elevare il brand almeno fino al livello di DS e Alfa Romeo con modelli raffinati dal punto di vista del design e della tecnologia.  

Jean-Pierre Ploué, Luca Napolitano e il futuro di Lancia

Difficile capire quali saranno i modelli veri e propri. Uno dei primi frutti del nuovo corso potrebbe essere un crossover piccolo basato sulla Lancia Ypsilon probabilmente derivato dal pianale CMP di PSA.

Gli ingredienti per un ritorno ai fasti del passato di Lancia ci sono tutti. Con questi nomi, lo storico brand italiano può progettare con ambizione il proprio futuro.

Fotogallery: Jean-Pierre Ploué, Luca Napolitano e il futuro di Lancia